dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 novembre 2016

Affidabilità auto, ecco i marchi preferiti dagli americani nel 2016

Per Consumer Reports Lexus conferma il primo posto, mentre Buick manda giù dal podio Audi. Malissimo il gruppo FCA

Affidabilità auto, ecco i marchi preferiti dagli americani nel 2016
Galleria fotografica - Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017Galleria fotografica - Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 002 - anteprima 1
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 010 - anteprima 2
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 004 - anteprima 3
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 001 - anteprima 4
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 009 - anteprima 5
  • Consumer Report, i marchi più affidabili del 2017 003 - anteprima 6

Il risultato di quest'anno è atteso, quanto poco sorprendente. Del resto Lexus e Toyota erano al comando della graduatoria di Consumer Reports anche nel 2015 e prima di allora nel 2014, quindi non sorprende che pure nel 2016 occupino il vertice della classifica Car Reliability Survey, diventata negli anni un vero riferimento per chi è alla ricerca di un'auto e vuole scoprire il suo grado di affidabilità: l'indagine è basata sul mercato statunitense (qui la top 10 delle auto più affidabili in Europa), ma viene organizzata da una rivista stimata in tutto il mondo nei servizi a tutela del consumatore, che raccoglie ed elabora le segnalazioni inviate dai propri abbonati. Ecco perché i risultati dell'indagine sono tenuti in grande considerazione, e spesso influenzano le scelte degli automobilisti: per la Fiat 500L, ad esempio, non può certo essere un motivo di vanto finire per il terzo anno consecutivo al fondo della graduatoria.

L'affidabilità non è l'unico parametro considerato

Lo studio ha coinvolto quest'anno 300 modelli prodotti fra il 1999 e il 2015, più alcuni costruiti nel 2016. Il totale supera le 500.000 automobili. Consumer Reports ha esaminato le segnalazioni inviate dai loro proprietari, sulla base di 17 aree tematiche, spaziando da inconvenienti meno gravi a quelli che impongono lo stop forzato dell'auto. Ciascun difetto è stato pesato in relazione alla sua gravità, e da qui combinato con il livello di sicurezza dell'auto, il grado di soddisfazione espresso dal proprietario ed i risultati delle prove che il magazine conduce in modo abituale, che possono evidenziare difetti non per forza riconducibili all'affidabilità. La valutazione di riferimento è su base 100. Dal punteggio massimo ad 81 si rientra nella categoria "più affidabile", da 80 a 61 in quella "affidabile" e da 60 a 0 in quella "meno affidabile".

Buick guadagna 6 posizioni, Audi giù dal podio

Le prime tre posizioni sono occupate da Lexus (86 punti), Toyota (78) e Buick (75). Il posizionamento di Lexus e Toyota non ha destato sorprese, ma lo stesso non è valso per Buick: il marchio del gruppo General Motors ha guadagnato 4 posizioni rispetto alla classifica stilata nel 2015 e si è tolta il lusso di mettere alle spalle Audi (71 punti), Kia (69 punti) e Mazda (68 punti), soffiando proprio alla casa dei Quattro Anelli il terzo gradino del podio. La spiegazione all'exploit sta nel fatto che le Buick sono in media più anziane delle concorrenti, quindi più rodate, perché i nuovi modelli vengono sottoposti a continui miglioramenti e diventano più affidabili con il passare degli anni. Consumer Reports fa l'esempio a tal proposito della Toyota Tacoma: nel primo anno di vendita era poco affidabile, a distanza di tre anni non lo è più.

Le ultime posizioni sono tutte della FCA

Nella categoria "affidabili" si trovano BMW (57 punti), Honda (57), Nissan (52), Mini (47), Porsche (45), Mercedes (44) e Ford (44). In questo caso l'unica vera sorpresa è costituita da Subaru (54 punti), in calo di 6 posizioni rispetto al 2015, che sconta i difetti registrati sulle Impreza WRX/STi, Legacy e Outback. Il gruppo delle "meno affidabili" è composto – fra le altre – da Volvo (40 punti), Cadillac (32), Volkswagen, Jeep (30), Tesla (28) e da quattro marchi su cinque del gruppo FCA, ovvero Dodge (28), Chrysler (26), Fiat (17) e Ram (16). Fiat sconta in particolare i gradi difetti registrati sulla 500L, bocciata in termini di affidabilità, assetto (troppo rigido), seduta e posizione di guida. La maggior parte degli acquirenti, non a caso, ha confessato di non voler ripetere l'acquisto.

Fra i modelli più affidabili spiccano le Lexus e Toyota

Consumer Reports ha stilato infine una serie di liste, dedicate in questo caso ai modelli, scegliendo quelli più o meno affidabili e quelli più o meno cresciuti rispetto al 2015. In questo caso le vetture non sono elencate secondo un punteggio. Più affidabili sono risultate le Toyota Prius e 4Runner; Lexus CT200h, GX e GS; Infiniti Q70, Audi Q3 e Q7, Mercedes GLC e Chevrolet Cruze. All'estremo opposto si trovano invece le Fiat 500L, Ford Fiesta e Focus, Chevrolet Tahoe/GMC Yukon, Ram 2500, Tesla Model X, Chrysler 200, Chevrolet Suburban/GMC Yukon XL, Jeep Renegade e Cadillac Escalade. Quelle migliorate sono le BMW i3 e X5, Cadillac XTS, Chevrolet Camaro, Corvette e Cruze; Chrysler 200, Ford Escape, Hyundai Santa Fe, Mercedes GLC, Porsche Macan e Tesla Model S. Di converso, quelle peggiorate rispetto al 2015, sono le Audi A3, Chevrolet Volt, Dodge Durango, Ford F-150, Hona Civic, Lincoln MKX, Mini Cooper, Subaru Impreza WRX/STi e Volkswagen Golf GTI, Jetta e Passat.

I 10 marchi più affidabili

1. Lexus
2. Toyota
3. Buick
4. Audi
5. Kia
6. Mazda
7. Hyundai
8. Infiniti
9. BMW
10. Honda

Autore: Redazione

Tag: Attualità , dalla rete , statistiche


Top