dalla Home

Attualità

pubblicato il 27 ottobre 2016

Arval Mid Term, il noleggio flessibile da 1 a 24 mesi

Ecco come funziona e a chi si rivolge il nuovo prodotto Arval per chi va in auto

Arval Mid Term, il noleggio flessibile da 1 a 24 mesi

L’offerta è talmente ampia e diversificata, ormai, che capirci qualcosa sta diventando sempre più difficile. Stiamo parlando delle formule alternative all’acquisto di un’auto che oggi sono presenti sul mercato. Una cosa è certa, però: se gli operatori del settore hanno ragione, da qui a qualche anno saranno sempre meno le persone che andranno in concessionaria a comparsi la macchina nuova. Siccome però l’esigenza di mobilità non andrà certo a esaurirsi, ecco che tutti - Case automobilistiche, società finanziarie, aziende dell’autonoleggio, etc. - si stanno attrezzando per rispondere alle nuove esigenze e tendenze di mercato. L’ultima, in ordine di tempo, è la proposta di Arval (azienda specializzata nel noleggio e nella gestione di flotte aziendali, al 100% di BNP Paribas), che lancia il noleggio flessibile Mid Term, letteralmente di medio termine, che va da 1 a 24 mesi e che unisce, secondo i francesi, i vantaggi del lungo termine con la flessibilità del rent a car, pur essendo diverso da entrambi.

Dove sta la novità?


La domanda sorge spontanea: qual è la novità dell’offerta di Arval? Si perché la stessa Arval già da due anni offre il noleggio compreso tra 1 e 24 mesi. Mid Term propone però un cambio di prospettiva, passando dalla gestione di flotte alla gestione di contratti; dalla gestione di una targa alla gestione di un utilizzatore. Nel concreto, i suoi punti di forza sono la possibilità di scegliere in una rosa di 6 categorie di auto - Citycar, Economy, Compact, Family Small, Family Large e Executive - e 2 di veicoli commerciali: LCV Small e LCV Large. Altri fiori all’occhiello sono la disponibilità immediata di tutti i veicoli e il fatto che ognuno di questi abbia una generosa dotazione di serie.

A chi si rivolge?


Il target è quella clientela che necessita di una mobilità flessibile: ne sono un esempio i lavoratori fuori sede per un periodo di tempo limitato, personale ad interim o stagionale, etc.. Altra clientela tipo è quella che ha specifiche esigenze di business: attesa del veicolo a noleggio a lungo termine o ritardi nella consegna dello stesso, per esempio. Per andare incontro a questi clienti è stata prevista la possibilità di modificare rapidamente il contratto e il veicolo durante il noleggio, viene fornita l’auto sostitutiva per soste in officina superiori alle 24 ore, sono stati previsti inoltre controlli che garantiscono un costante, elevato livello di efficienza dei mezzi, pneumatici illimitati, pneumatici termici e altre attenzioni/servizi che permettono a chi con l’auto ci lavora di non avere pensieri.

Quali sono le differenze rispetto a breve e lungo termine?

Rispetto al rent a car, il servizio è “più premium”: la consegna e la ripresa sono a domicilio, ci sono l’opzione pneumatici invernali, l’esclusione della carta di credito e la seconda guida. Rispetto al long term, invece, le differenze fondamentali sono nella disponibilità immediata del veicolo, nel fatto che ognuno di essi sia configurato secondo le esigenze business, nel minore impegno finanziario, ma anche nel fatto che esiste un team dedicato alle esigenze dei clienti. Per accedere ad Arval Mid Term ci sono due modalità: Free e Easy. La prima è per durate a partire da 1 mese di noleggio, con canone mensile costante per la durata di noleggio necessaria, 
chilometraggio illimitato, nessuna penale per la restituzione anticipata e pagamento solo di quanto realmente utilizzato. Easy copre esigenze di mobilità da 4 a 24 mesi con una durata definita, propone canone decrescente al crescere della durata del noleggio, ed è a chilometraggio definito e personalizzabile.

Autore:

Tag: Attualità , car pooling , car sharing , flotte aziendali , veicoli commerciali


Top