dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 ottobre 2016

Mazda2 e Toyota Prius Plug-in, consumi record alla MPG Marathon

La piccola diesel fa 3,09 l/100 km e l’ibrida alla spina scende a 2,58 l/100 km

Mazda2 e Toyota Prius Plug-in, consumi record alla MPG Marathon
Galleria fotografica - MPG Marathon 2016, le auto partecipantiGalleria fotografica - MPG Marathon 2016, le auto partecipanti
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 001 - anteprima 1
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 002 - anteprima 2
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 003 - anteprima 3
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 004 - anteprima 4
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 005 - anteprima 5
  • MPG Marathon 2016, le auto partecipanti 006 - anteprima 6

Le gare d'efficienza per automobili di serie sono davvero poche, almeno quelle organizzate con una certa serietà e la partecipazione ufficiale delle Case costruttrici. Una bella eccezione è la MPG Marathon, una sfida all’ultima goccia di carburante che ha luogo nel Regno Unito con il patrocinio anche del RAC, l’automobile club britannico. L’edizione 2016 appena conclusa ha dato vita ad una classifica sorprendente sul fronte dei consumi, ancora una volta ridotti al minimo. Basta citare il risultato della vincitrice nella categoria delle auto a combustione interna, la Mazda2 Skyactiv-D che ha portato a casa un netto 3,09 l/100 km, curiosamente simile ai 3,1 l/100 km della nostra prova consumi Roma-Forlì. Seconda e terza sono invece arrivate la Peugeot 208 BlueHDi 75 (3,49 l/100 km) e la Honda Civic Tourer 1.6 i-­DTEC (3,5 l/100 km).

Ancora oltre è andata la versione di pre serie della Toyota Prius Plug-in Hybrid che è scesa a 2,58 l/100 km, ovvero 38,76 km/l. Nella due giorni di prove sul percorso standard di 623 km si sono infatti cimentate per la prima volte vetture ibride plug-in, a carburanti alternativi e sperimentali come appunto la Prius, la Hyundai ix35 Fuel Cell a idrogeno e la nuova Mercedes E 220 d utilizzata in guida semi autonoma. La nuova categoria denominata "Garage 56" in omaggio all’omonima classe della 24 Ore di Le Mans ha ospitato anche una due ruote, la Moto Guzzi 750 che ha raggiunto i 3,2 l/100 km. Una classifica a parte è quella relativa alla migliore prestazione rispetto al consumo dichiarato, vinta a sorpresa dalla Ford Mustang 5.0 con 7,71 l/100 km (+75.12%) e dalla Fiat Fiorino 1.3 Multijet fra i commerciali con 3,91 l/100 km (+12,28%).

Autore:

Tag: Curiosità , carburanti alternativi , carburanti , gare


Top