dalla Home

Test

pubblicato il 22 ottobre 2016

Dossier #perchécomprarla

Porsche 718 Cayman, perché comprarla e... perché no [VIDEO]

La coupé tedesca passa ad un motore quattro cilindri, ma resta sempre coinvolgente e molto ben rifinita

Galleria fotografica - Porsche 718 CaymanGalleria fotografica - Porsche 718 Cayman
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 1
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 2
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 3
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 4
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 5
  • Porsche 718 Cayman - anteprima 6

La presenza di un grosso motore a sei cilindri poteva rappresentare un ostacolo per l'acquisto di una Porsche Cayman. Oggi invece questa barriera non ha più la stessa consistenza, perché la sportiva tedesca ha sostituito il precedente motore da 2.7 litri con un nuovo quattro cilindri turbo, da 2.0 litri, che sviluppa 300 CV (+25) e rappresenta un ostacolo meno impegnativo da scavalcare prima di metterne una in garage. Intendiamoci: la Cayman non diventa all'improvviso un'automobile economica, perché costa 56.000 euro e ha un bollo da 800 euro l'anno, ma il nuovo motore boxer ha il merito di farla sembrare più accessibile e alla porta di tutti. Questo senza pregiudicare il comportamento su strada e l'aura da supercar, come vedremo nel nostro video del #perchécomprarla.

Pregi e difetti

L'aggiornamento del 2016 non ha stravolto l'estetica della coupé tedesca, che rimane sempre muscolosa e accattivante, ma ha introdotto i nuovi motori a quattro cilindri e aggiornato in parte la denominazione: ora l'auto si chiama 718 Cayman e non più soltanto Cayman. La carrozzeria resta compatta (misura 4,40 metri in lunghezza), ben tornita e fornisce una chiara impressione di sportività, a differenza di quanto avviene con il rumore allo scarico: il 2.0 ha un tono più sommesso e non urla come il vecchio 6 sei cilindri. Questo difetto viene in parte attenuato dalla buona presenza di coppia a tutti i regimi di funzionamento, anche a quelli intermedi, complice l'ottimo cambio automatico sette marce a doppia frizione (optional). L'abitacolo ospita due persone e concede loro spazio in abbondanza. Nemmeno la capacità di carico è sacrificata, perché sono presenti un vano anteriore da 150 litri e uno posteriore da 275. La qualità delle finiture è molto elevata, come elevate sono anche le possibilità di personalizzazione.

Quale scegliere

La 718 Cayman è un'automobile cara ma non inaccessibile, perché i 56.000 euro richiesti per la versione "base" sono una cifra tutto sommato ragionevole per una sportiva a motore centrale, con il marchio Porsche sul cofano e una dotazione tecnica molto esclusiva. Il problema sta nel fatto che i 56.000 euro sono una cifra "virtuale", in quanto la dotazione va completata con accessori immancabili su un modello di questo lignaggio: basti sapere che il climatizzatore automatico ed i sensori di parcheggio non sono offerti di serie. L'esemplare della nostra prova aveva optional per un totale di 28.000 euro. Siamo rimasti sorpresi in maniera non del tutto positiva anche dalle percorrenze, nell'ordine degli 8 litri con un litro di benzina, che pensavamo inferiori visto l'utilizzo di un motore più compatto. A chi non bastasse il 2.0 da 300 CV può indirizzarsi comunque verso la 718 Cayman S, con un quattro cilindri 2.5 da 350 CV. Il prezzo, in questo caso, parte da oltre 67.000 euro.

Scheda Versione

Porsche 718 Cayman
Nome
718 Cayman
Anno
2016
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Porsche , auto europee


Listino Porsche 718

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.0 Cayman posteriore benzina 300 2 2 € 54.139

LISTINO

2.5 Cayman S posteriore benzina 350 2.5 2 € 67.102

LISTINO

 

Top