dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 21 ottobre 2016

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Pneumatici invernali, 3 motivi per montarli

Dal 15 novembre al 15 aprile scatta l'obbligo su alcune strade e autostrade, ecco alcuni dei benefici che offrono

Pneumatici invernali, 3 motivi per montarli
Galleria fotografica - I pneumatici invernaliGalleria fotografica - I pneumatici invernali
  • I pneumatici invernali 007 - anteprima 1
  • I pneumatici invernali 006 - anteprima 2
  • I pneumatici invernali 010 - anteprima 3
  • I pneumatici invernali 004 - anteprima 4
  • I pneumatici invernali 005 - anteprima 5
  • I pneumatici invernali 003 - anteprima 6

Ci siamo: dal 15 novembre 2016 al 15 aprile 2017, su molte strade e autostrade è fatto obbligo di circolare con pneumatici invernali montati. In alternativa, si può viaggiare con le catene da neve a bordo. Ovviamente, in certi tratti, esiste invece l'obbligo di gomme o catene da neve montate. Assogomma ricorda i vantaggi per chi mette le "scarpe" giuste alla propria auto, considerando che la gomma è l'unico punto di contatto con il suolo: non si tratta di opinione di parte, di punti di vista soggettivi, ma di dati oggettivi, scientificamente dimostrati con anni di studi, che continuano.

#1 Sicurezza e prestazioni

Anzitutto, se la vettura ha pneumatici invernali, c'è una riduzione degli spazi di frenata fino al 50% su strada innevata, e fino al 15% sull'asfalto bagnato, rispetto a uno pneumatico estivo. E le prestazioni migliorano anche in tutte le condizioni tipiche dell'inverno come freddo, brina e asfalto viscido. Circolare con pneumatici adatti al periodo stagionale vuol dire essere più sicuri per se stessi e per gli altri. Ci sono stati test specifici: due auto, una con gomme estive e una con gomme invernali, hanno percorso prima in salita e poi in discesa l'ultimo tratto di un passo di montagna. Alternando strada asciutta a strada bagnata, con temperatura attorno allo 0°. Risultato: la vettura con pneumatici invernali s'è rivelata sicura in ogni situazione, mentre viaggiando con quella dotata di gomme estive c'era da guidare con timore: perdite di aderenza, perdita di controllo. Insomma, massima insicurezza. Per giunta, un altro test ha dimostrato che perfino le gomme termiche un po' usurate sono meglio di quelle estive, su tratti "invernali". Infine, gli pneumatici da neve si sono rivelate più sicuri delle catene da neve, e questo è emerso in un altro test.

#2 Gomme anti-blocchi

Per scegliere le gomme termiche: se tutti adottassero il corretto equipaggiamento stagionale, la circolazione ne beneficerebbe; e, in caso di emergenza meteo, si congestionerebbe di meno. Così da evitare blocchi stradali, con un vantaggio per la comunità nel suo complesso. Solo per citare un episodio del passato, si pensi al blocco sull'A1 del 2010.

3# Questione di sensibilità

Il controllo periodico degli pneumatici, lancia l'allarme Assogomma, non è nei pensieri dell'automobilista medio: viene quasi ritenuto un fastidio, tanto la vettura "cammina comunque" anche se ha gomme sottogonfiate, lisce o danneggiate. Diversa è l'attenzione che viene posta all'alimentazione: se finisce la benzina il mezzo si ferma... Una mancanza di sensibilità acuita dalla crisi economica che impone alle famiglie una grande attenzione sulla spesa.

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , pneumatici invernali


Top