dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 21 ottobre 2016

Viaggi in auto, occhio agli attraversamenti

Bambini, bici, anziani, treni: massima attenzione durante i viaggi

Viaggi in auto, occhio agli attraversamenti

Il viaggio in auto è sinonimo di piacere, libertà, relax. Specie per un uomo giovane, con la sua macchina, su strade che consentono di non restare imprigionati nel traffico cittadino. L'icona della vettura come godimento totale del mezzo è Bruno Cortona, interpretato da uno spettacoloso Vittorio Gassman, nel "Sorpasso" del 1962, che se la spassa con la sua divina Lancia Aurelia B24, durante gran parte del capolavoro di Dino Risi. Ma anche il viaggio più spensierato, è bene rammentarlo, va affrontato nel rispetto del Codice della Strada. In particolare, tre segnali stradali triangolari che sono la chiave per la sicurezza sia degli altri utenti sia dell'automobilista stesso.

Tre campanelli d'allarme

1# Bimbi. Anzitutto, attenti al cartello triangolare con dentro i bimbi che corrono. Preavvisa nelle vicinanze luoghi frequentati da piccini: non per forza una scuola o un asilo, può essere anche un parco giochi, un posto dove si fa sport. Il guaio è che il comportamento dei piccoli non è prevedibile, specie in contesti in cui si emozionano. La soluzione è una sola: quintuplicate la prudenza la volante, cercando di intuire quali siano le possibili mosse dei ragazzi. Soprattutto (a proposito del "Sorpasso"), mai e poi mai superare veicoli fermi che fanno attraversare la strada ai bambini.

2# Bici. Cautela pure col cartello triangolare che vede all'interno la sagoma del ciclista sulla bici. La prima regola è ricordare che si trova (su alcune strade urbane ed extraurbane) 150 metri prima delle strisce ciclabili. Insomma, i ciclisti si immetteranno sulla strada o la attraverseranno. Moderate la velocità. Fermatevi in qualsiasi caso, anche se la precedenza spetterebbe a voi, quando un ciclista distratto si fionda nell'intersezione come nulla fosse. No al sorpasso dei veicoli che si sono fermati per far passare i ciclisti.

3# Treno. Occhio al segnale che indica l'attraversamento di binari: un triangolo con un treno. È un passaggio a livello ma, ecco la questione, senza binari. A parte che dovrete rallentare, comunque fermatevi se ci sono due luci rosse lampeggianti accese, il dispositivo acustico a campana in funzione o cavalletti a strisce bianche e rosse che sbarrano i binari. Divieto assoluto di sorpasso e di inversione di marcia.

Smartphone: distrazione per tutti

Si parla tanto (a ragione) della distrazione da smartphone per chi è al volante. Ma, a torto, si trascura la distrazione di qualsiasi altro utente della strada, specie quelli deboli: in particolare, i ciclisti che circolano senza rispettare la legge. Con una mano che tiene il cellulare. Qualcosa di analogo (seppure senza violare nessuna norma) per i pedoni con la "testa fra le nuvole", per via di un cellulare su cui si chatta in modo forsennato. Sono elementi della mobilità moderna da tenere in considerazione quando si viaggia in auto: spetta all'automobilista tenere gli occhi aperti, per prevenire comportamenti sciocchi derivanti da distrazioni altrui.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , guida sicura , incidenti , sicurezza stradale


Top