dalla Home

Home » Argomenti » Carburanti alternativi

pubblicato il 19 ottobre 2016

Seat, la prima elettrica nel 2019

Ce lo ha detto Matthias Rabe, il responsabile della Ricerca e Sviluppo del marchio spagnolo

Seat, la prima elettrica nel 2019
Galleria fotografica - Leon TwinDrive EcomotiveGalleria fotografica - Leon TwinDrive Ecomotive
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 1
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 2
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 3
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 4
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 5
  • Leon TwinDrive Ecomotive - anteprima 6

Nel futuro di Seat c'è di nuovo l'elettrico. Di nuovo, perché alle Olimpiadi del 1992 a Barcellona era stata realizzata una Toledo a zero emissioni (500 chilogrammi di batterie) che faceva da safety car alla maratona. Per i successivi giochi paralimpici venne impiegata la versione elettrificata di Ibiza. Adesso, però, sarà tutto diverso. "Ci sono piani concreti", assicura Matthias Rabe, vice presidente di Seat e responsabile della divisione Ricerca e Sviluppo. È arrivato a Barcellona cinque anni fa e non nasconde di essere molto orgoglioso del suo team e del lavoro svolto in questo lustro. "Nel 2019 porteremo sul mercato un modello elettrico, ma non sarà l'unico: poi ce ne saranno altri", precisa. Del resto l'auto a zero emissioni è ormai centrale nella strategia prodotto del Gruppo Volkswagen.

OmniAuto.it: Su quale piattaforma verrà realizzata la prima Seat elettrica?
Matthias Rabe: "Questo non posso dirlo".

OmniAuto.it: Può dire se sarà una vettura completamente elettrica o verrà elettrificato un modello già noto?
Matthias Rabe: "Sarà un'auto completamente nuova".

OmniAuto.it: Seat ha deciso: salta l'ibrido e passa direttamente all'elettrico?
Matthias Rabe: "L'ibrido sarebbe troppo costoso, anche per i clienti".

OmniAuto.it: Cosa la emoziona di questa nuova Leon?
Matthias Rabe: "È una storia che continua. Non c'è alcun cambiamento radicale, ma siamo intervenuti sui dettagli. Per me è emozione allo stato puro".

OmniAuto.it: Mi faccia un esempio.
Matthias Rabe: "È un esempio che riguarda Seat in generale: sono contento ogni giorno che so di poter guidare per andare al lavoro".

OmniAuto.it: Una bella soddisfazione.
Matthias Rabe: "Qui a Barcellona abbiamo una squadra motivata, che è capace di creare auto competitive, che si guidano bene e che piacciono per il loro design. Sono orgoglioso di tutto questo".

OmniAuto.it: Ricevuto. Questa auto ha molto di Ateca.
Matthias Rabe: "Abbiamo trasferito su Leon i contenuti che sono stati così apprezzati sul nostro suv (30.000 ordini finora, ndr). Abbiano incluso ulteriori tecnologie in termini di sistemi di assistenza alla guida, sistemi di sicurezza e, ovviamente, connettività".

OmniAuto.it: Come sintetizzerebbe l'auto in poche parole?
Matthias Rabe: "È un modello di design che offre funzionalità e comfort realizzato con una qualità eccezionale".

OmniAuto.it: Lei è vice presidente, deve dire così...
Matthias Rabe: "È un connubio fra tecnologia ed emozione".

OmniAuto.it: Che per Seat vuol dire?
Matthias Rabe: "La attuale Leon è stata sottoposta a 272 test comparativi dalle riviste specializzate: è arrivata sul podio 220 volte e prima 132. È un'auto con la quale abbiamo risvegliato l'interesse dei clienti. E adesso arriva quella nuova".

OmniAuto.it: Significa che?
Matthias Rabe: "Che il futuro di Seat è roseo".

Galleria fotografica - Seat Toledo e Ibiza "Olimpiche"Galleria fotografica - Seat Toledo e Ibiza "Olimpiche"
  • Seat Toledo e Ibiza \
  • Seat Toledo e Ibiza \
  • Seat Toledo e Ibiza \
  • Seat Toledo e Ibiza \
  • Seat Toledo e Ibiza \
  • Seat Toledo e Ibiza \

Autore: Mattia Eccheli

Tag: Interviste , Seat , interviste


Top