dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 ottobre 2016

Volkswagen, ecco quelle del futuro

In rete circolano dei bozzetti, simili a quelli dei registri brevetti, di otto nuovi modelli elettrici a guida autonoma

Volkswagen, ecco quelle del futuro
Galleria fotografica - Le Volkswagen del futuro, i bozzettiGalleria fotografica - Le Volkswagen del futuro, i bozzetti
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 017 - anteprima 1
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 016 - anteprima 2
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 015 - anteprima 3
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 014 - anteprima 4
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 011 - anteprima 5
  • Le Volkswagen del futuro, i bozzetti 013 - anteprima 6

Linee sinuose, filanti e al contempo imponenti. Così appaiono i futuri modelli Volkswagen in alcuni rendering che in queste ore stanno facendo il giro della rete. Le foto sono state scovate dal blog VWVortex.com sulle pagine di un registro brevetti online e riguardano ben otto diversi modelli. Non è un mistero che il Gruppo tedesco, così come altri Costruttori, sia deciso ad anticipare le tendenze future nel campo della mobilità in merito a propulsori alternativi e guida autonoma, un po' anche per lasciarsi alle spalle il dieselgate. Durante il Salone di Parigi, appena terminato, la Casa tedesca ha lanciato infatti la propria idea di futuro della mobilità sotto forma della concept I.D., la cui commercializzazione inizierà nel 2020. Ancora non si sa bene se queste immagini sfuggite sul web prefigurino effettivamente dei modelli di serie o solamente dei prototipi, o ancora che non si tratti di semplici "esercizi di stile" dei designer Volkswagen. L'unica cosa certa è che la I.D. non rimarrà sola a lungo.

Niente parabrezza e prese d'aria

I segmenti e le forme di questi modelli variano molto tra loro, ma una cosa in comune c'è. Anzi, forse è meglio dire "non c'è": il parabrezza. Sembra infatti che i modelli siano sprovvisti del vetro anteriore trasparente che caratterizza tutte la auto ora in commercio. Ciò che si desume è che siano prototipi mossi da una tecnologia molto avanzata di guida autonoma: secondo alcune indiscrezioni pare che Volkswagen abbia avviato diversi progetti paralleli per lo sviluppo dei software da implementare sulle auto di domani. Un'altra cosa che manca sui prototipi ritratti in queste immagini sono le prese d'aria, e questo sta invece ad indicare che i propulsori scelti per questi modelli saranno di natura elettrica.

Tanti modelli per tutti i gusti

I rendering riguardano auto molto diverse tra loro: si va da una grossa coupé con portiere ad ala di gabbiano e design affusolato, ad una citycar dalle linee decise e con sbalzi anteriori e posteriori ridotti al minimo. Ci sono poi diversi monovolume, alcuni più compatti e squadrati, altri più "rotondeggianti" e voluminosi. Uno in particolare sembra proprio una rivisitazione ultra moderna dello storico van Bulli. Un bozzetto curioso è quello di un veicolo a quattro ruote ma dalla larghezza molto ridotta, quasi come fosse pensato per ospitare due persone "in tandem", magari in un contesto di mobilità urbana. Interessante anche il disegno che ritrae, presumibilmente, una "segmento C" (cioè quello della Golf), anch'esso con linea estremamente aerodinamica e con le quattro ruote poste agli estremi della carrozzeria.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Volkswagen , auto europee , dalla rete


Top