dalla Home

Tecnica

pubblicato il 14 ottobre 2016

Nuova BMW Serie 5, dieci tecnologie da provare

Un tuffo nelle dotazioni più evolute, dalla guida semi autonoma ai comandi gestuali

Nuova BMW Serie 5, dieci tecnologie da provare
Galleria fotografica - Nuova BMW Serie 5Galleria fotografica - Nuova BMW Serie 5
  • Nuova BMW Serie 5 020 - anteprima 1
  • Nuova BMW Serie 5 019 - anteprima 2
  • Nuova BMW Serie 5 016 - anteprima 3
  • Nuova BMW Serie 5 007 - anteprima 4
  • Nuova BMW Serie 5 009 - anteprima 5
  • Nuova BMW Serie 5 038 - anteprima 6

Al momento l'esordio della nuova BMW Serie 5 è solo virtuale, fatto di foto e una valanga di informazioni tecniche che quasi disorientano, ma la voglia di provare questa berlina super tecnologica è davvero tanta. Molte delle innovazioni e delle dotazioni annunciate si erano già viste su altre vetture, ma trovarne così tante e tutte insieme in un'unica auto fa davvero impressione, come se ci trovassimo di fronte ad un vero riassunto delle tecnologie di oggi e di domani. E' vero che guida quasi da sola? Cosa offre più delle concorrenti? In che modo anticipa il futuro delle vetture che presto guideremo tutti noi? Per rispondere a queste e altre domande abbiamo così focalizzato la nostra attenzione su questi dispositivi e soluzioni, scegliendone dieci che rappresentano l'avanzata tecnologia di nuova Serie 5. Per la prova su strada dobbiamo invece attendere i primi mesi del 2017.

La Top Ten tecnologica

1# Aerodinamica. Partiamo da fuori, dove uno stile evoluto - ma non rivoluzionato - permette di ottenere un'aerodinamica da record per la categoria: Cx 0,22. La facilità di muoversi nell'aria è superiore anche a quella della nuova Mercedes Classe E (0,23) e inferiore solo alla più piccola Tesla Model 3 (0,21), merito di Air Curtain e Air Breather che riducono i vortici. Il tutto unito alla regolazione attiva delle prese d'aria del radiatore permette di ridurre ancora i consumi

2# Sedili in prima fila. Tutte le nuove Serie 5 hanno i sedili anteriori a regolazione elettrica, ma per chi vuole il massimo del comfort ci sono quelli con sistema massaggiante e quelli regolabili con sensori touch sul fianchetto. Basta sfiorare con le dita uno dei cinque tasti e sullo schermo centrale appare il relativo menu di regolazione. A prova di pigri!

3# L'importante è il gesto. Il citato schermo centrale può a richiesta diventare un display touch HD da 10,25" controllabile con il classico iDrive Controller, i comandi vocali, il tocco delle dita o coi comandi gestuali. Derivati dalla Serie 7 e ancora più completi, i controlli gestuali permettono di comandare reparto audio, navigatore e telefono con semplici movimenti di mani e dita.

4# Sguardo alto sulla strada. L'Head-Up Display della nuova Serie 5 non ha forse raggiunto i livelli degli aerei caccia, ma con i suoi 800x400 pixel di superficie supera del 70% le dimensioni di quello precedente. La proiezione a colori offre indicazioni su velocità, navigatore, traffico, messaggi di allerta, liste telefoniche e audio, senza distogliere lo sguardo dalla strada.

5# Un suono da 1.400 Watt. Se si sceglie l'opzionale Surround Sound della Bowers & Wilkins, dotato di tweeter con cupola in diamante, 16 altoparlanti illuminati e 1.400 Watt di potenza totale. Un microfono controlla e comanda il programma sonoro più adatto, per il puro piacere di ascolto.

6# Guida quasi da sola. Basta optare per il Driving Assistant Plus e la nuova Serie 5 sfodera le sue doti di guida semi autonoma. L'assistente al mantenimento corsia sterza da sola fra 70 e 210 km/h per rimanere in carreggiata e azionando la levetta dell'indicatore di direzione si può cambiare veramente corsia.

7# Evita l'ostacolo. Nello stesso Driving Assistant Plus c'è poi l'assistente per evitare l'ostacolo, quel sistema automatico che fino a 160 km/h sterza per evitare un ostacolo improvviso, a supporto della manovra d'emergenza del guidatore. Insomma, se spunta un'auto da una stradina laterale ci prova lei a schivarla.

8# Occhio al contromano! Con il navigatore professional la marcia contromano diventa ancora più difficile, visto che un segnale ottico e acustico allerta il guidatore se si entra in autostrada nella rampa sbagliata o se si imbocca un senso unico al contrario. Anche il mancato rispetto della precedenza viene segnalato e il pilota non può dire di non essersene accorto!

9# Posteggio telecomandato. Probabilmente non lo si utilizzerà tutti i giorni, ma ci pensate all'effetto spettacolare che può fare la nuova Serie 5 che parcheggia da sola in spazi ristretti utilizzando come telecomando la Display Key. L'importante è non chiedere manovre troppo complicate.

10# Parcheggio facile online. Trovare parcheggio sembra molto più facile sulla Serie 5. Con ParkNow si trovano, prenotano e pagano i parcheggi prima di arrivarci, mentre l'auto ci guida a destinazione. La ricerca del posto auto diventa invece molto più facile con On-Street Parking Information, un sistema che monitora traffico e smartphone nei dintorni per segnalare la presenza di eventuali parcheggi liberi su strada. Peccato che questi servizi siano al momento disponibili solo negli USA, in Germania e in Austria.

Nuova BMW Serie 5

Nuova BMW Serie 5, il video ufficiale.

Scheda Versione

Bmw Serie 5
Nome
Serie 5
Anno
2016
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Tecnica , Bmw , auto europee


Top