dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 ottobre 2016

Renault Mégane Grand Coupé, la scommessa francese

Le coupé a quattro porte sono sempre più in voga e la nuova compatta coglie la palla al balzo

Renault Mégane Grand Coupé, la scommessa francese
Galleria fotografica - Renault Megane SedanGalleria fotografica - Renault Megane Sedan
  • Renault Megane Sedan 040 - anteprima 1
  • Renault Megane Sedan 037 - anteprima 2
  • Renault Megane Sedan 001 - anteprima 3
  • Renault Megane Sedan 032 - anteprima 4
  • Renault Megane Sedan 004 - anteprima 5
  • Renault Megane Sedan 030 - anteprima 6

Forse il concetto di "berlina aerodinamica" vi suonerà un po'vecchio, beh è proprio così. L’idea di costruire berline a quattro porte con un profilo sinuoso e sportiveggiante è tutt’altro che moderno. Oggi va di moda chiamarle gran coupé: berline affusolate che offrono 4 porte comode ma non rinunciano ad un look aggressivo. Pensate per i padri di famiglia che vogliono sentirsi giovani, o che ancora lo sono. Le prima berlina con i requisiti necessari per essere considerata "aerodinamica" fu l’Alfa 40-60 HP realizzata per il conte Ricotti, anche se l’aspetto da carrozza motorizzata è difficile da sovrapporre alla nostra idea di Gran Coupé. I primi modelli degni di questo nome comparvero negli anni ’30 con le Mercedes-Benz Typ 130, le Lancia Aprilia o le Peugeot 402: auto comode, con quattro portiere e con un look dinamico dal forte appeal. Tra gli anni ’60 e gli anni ’80 questa idea di auto è sfumata per lasciare il posto a berline, anche sportive, ma squadrate e tutt’altro che affusolate.

La rinascita

Come una fenice, la coupé a quattro porte è risorta nei primi anni 2000 grazie ad una ricetta azzeccata di Mercedes: la CLS. Una vettura così riuscita da essere considerata un’invenzione, piuttosto che una reinterpretazione. Da qui la moda moderna: Mercedes CLA, BMW Serie6 Gran Coupé, Porsche Panamera e Audi A5 Sportback; tutte vetture eleganti e sportive, ma che non rinunciano allo spazio per i passeggeri e ad un bagagliaio capiente.

L’alternativa ai SUV

La Mégane Grand Coupé si inserisce in questo contesto, fatto di familiari accattivanti che si fanno strada tra SUV e crossover. L’auto, come ogni altro oggetto, è sempre stato influenzato dalle mode e oggi la preferita è quella di "mischiare" i generi. Compatte SUV, berline crossover, shooting brake… Il mito della spider e della cabrio sta scomparendo (in Italia almeno) e sta lasciando spazio alle vetture attraenti, ma pratiche. Di fatto la Renault Mégane Grand Coupé è una berlina (all’estero infatti si chiama semplicemente "Sedan"), ma la sua linea filante e l’altezza da terra ridotta la pongono in quella fascia cool che, all’italiano, piace. Un’operazione di marketing dunque, che potrebbe però rivelarsi efficace. Anche perché di concorrenti dirette non ce ne sono: c’è la Fiat Tipo, un po'più economica, ma si tratta comunque di una "vera" berlina, o la mercedes CLA, che appartiene però alla fascia premium.

Autore: Francesco Neri

Tag: Mercato , Renault , auto europee


Top