dalla Home

Eventi

pubblicato il 7 dicembre 2007

Motor Show 2007: è qui la Festa!

Al via la 32° edizione

Motor Show 2007: è qui la Festa!
Galleria fotografica - E' partito il Motor Show 2007!Galleria fotografica - E' partito il Motor Show 2007!
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 1
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 2
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 3
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 4
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 5
  • E\' partito il Motor Show 2007! - anteprima 6

Si è aperta ufficialmente al pubblico la 32° esima edizione del Motor Show di Bologna, ricca come non mai di novità ed emozioni per soddisfare l'esercito di appassionati di motori che da venerdì 7 a domenica 16 dicembre affolleranno come ogni anno la Fiera di Bologna. 100 sono le novità esposte, tra le quali ben 11 sono anteprime mondiali e 6 quelle europee. E si spazia naturalmente dalle utilitarie alle sportive, ai SUV più di nicchia tra quelli disponibili in questo affollato segmento di mercato. Ma andiamo con ordine...

Partiamo con le vetture medio piccole: al Motor Show i coreani della Hyundai continuano a proporre auto con appeal e personalità sempre più marcate. Dopo la i30 per il segmento C, ecco arrivare la piccola i10, nuova protagonista del comparto delle citycar, ideale erede della Getz. Sul territorio italiano avrà un prezzo di circa 10 mila Euro e sarà disponibile con due motori: un benzina 1.100 da 67 cavalli con un livello di emissioni molto contenuto; appena 119g/km di anidride carbonica; e una piccola unità Turbodiesel da 75 cavalli gentilmente prestato dalla Kia Picanto.
La concorrenza francese di Renault risponde alla sfida coreana con il restyling della piccola e spaziosa Modus, alla quale aggiunge una variante con ancora maggiore spazio pur conservando dimensioni contenute. La Grand Modus si annuncia come una "piccola-grande" monovolume grazie a una maggiore lunghezza della carrozzeria di 16 centimetri, quanto basta per aumentare le dimensioni del bagagliaio di 160 litri: la Grand Modus arriva ad avere una capienza di 410 litri. Ma al Motor Show c'è spazio anche per il neoclassicismo tra le auto da città: Fiat presenta la versione EsseEsse della Fiat Grande Punto Abarth per riprendere e continuare il mito delle "bombette" Abarth prodotte negli anni Settanta da quel genio del tuning italiano che fu Carlo Abarth. Grazie a una turbina maggiorata fornita dalla Garrett, filtro aria e tubazioni specifiche e a uno scarico appositamente sviluppato per lei, la potenza massima sale da 155 a 180 cavalli.

Saliamo di categoria e parliamo delle medie. A Bologna Ford porta la versione Station Wagon della nuova Ford Focus, presentata al Salone dell'Auto di Francoforte di settembre. Nuovo design sviluppato rispettando i principi del Kinetic Design, nuovi lamierati, nuovi materiali per gli interni e nuova tecnologia di bordo vogliono aumentare la robustezza e la validità del prodotto ma nel rispetto dell'immagine tipica della Focus. Audi presenta invece la A3 Cabrio, dedicata ai giovani, a chi si sente giovane ma, soprattutto, agli aficionados della categoria premium. Entrata direttamente in concorrenza con la BMW Serie 1 Cabrio, la scoperta della Casa dei quattro anelli è equipaggiata con una capote in stoffa in grado di ripiegarsi in soli 9 secondi. A disposizione ci sono quattro motori, due benzina e due Turbodiesel con potenze da 105 a 200 CV. Il cambio della A3 Cabrio è disponibile in configurazione manuale a 6 marce o semiautomatico S-Tronic a doppia frizione.

Per chi ha bisogno di spazio e praticità, al Motor Show c'è il Bipper Tepee. A lei Peugeot dedica l'attenzione del mercato italiano come passerella di anteprima mondiale. In soli 3,96 m di lunghezza, accoglie 5 persone ed al contempo mira ad offrire versatilità e flessibilità di utilizzo a 360°. Grazie alle 2 porte laterali scorrevoli e a quelle posteriori asimmetriche. Non è multispazio, ma è sempre una Peugeot: la 207 SW Outdoor , ideale per il tempo libero. Si riconosce immediatamente per i grandi paraurti e i parafanghi in materiale plastico che le donano un aspetto davvero country, ideale per tuffarsi nel fango. Ma, attenzione: non è un fuoristrada! Non ha la trazione integrale e a livello meccanico beneficia solo di un'altezza dal suolo aumentata di 16 mm nella parte anteriore e di 21 mm in quella posteriore.
Rimanendo in tema di station wagon, Mazda anticipa a Bologna la versione familiare della nuova 6, che sarà lanciata sui mercati di tutt'Europa entro la prossima primavera. Un'auto incredibilmente riuscita dal punto di vista dello stile, ma anche dei contenuti tecnici, tanto che sulla carta si anticipa un modello estremamente competitivo.

La giardinetta presente al Motor Show adatta a chi vuole comunque un'auto di lusso è però un'altra: la nuova Classe C Station Wagon. Un modello di pregio, che non potrebbe rispettare al meglio la filosofia della mitica "stella a tre punte", con finiture ed equipaggiamenti degne della miglior ammiraglia e una gamma di motorizzazioni adatta per tutte le esigenze e gusti. Ovviamente bisogna essere disponibili a metter mani al portafogli.

Autore: Alvise Marco-Seno

Tag: Eventi , motor show


Top