dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 6 ottobre 2016

I numeri da ricordare per curare l’auto

Tenere in forma la vettura: vediamo ogni quanto fare cosa

I numeri da ricordare per curare l’auto

Numeri indicativi: ecco il punto di partenza corretto quando si parla di manutenzione auto. Indicativi, perché è tutto relativo: se una macchina percorre 100.000 km annui in una metropoli che affoga nello smog, è un conto; se un veicolo passeggi per 10.000 km l’anno in campagna, è un altro. Senza parlare delle differenze fra modelli, alimentazioni, motori, meccanica. Ma, almeno per alcune componenti, ci sono riferimenti chilometrici e temporali che possono essere utilizzati a mo’ di bussola, così da tenere in forma la vettura, al di là del tagliando periodico con la Casa.

Componenti a… scadenza

1# Freni. Fate verificare dischi e pastiglie dei freni ogni 10.000 km. Ovviamente, durante il controllo, sarà opportuno che il meccanico si sinceri anche di come stanno pinze, flessibili, molle di ritorno, nonché il regolatore di distanza. E per i componenti del freno a tamburo? Al di là della periodica manutenzione, sarebbe opportuna la sostituzione a ogni 50.000 km.

2# Spazzole. Per la sostituzione delle spazzole, non aspettate più di sei mesi. Purché siano di buona qualità. Chiaramente, l’intervallo scende se si comprano prodotti ultra low cost di provenienza dubbia. In ogni caso, sarebbe bene effettuare la sostituzione all’inizio dell’autunno: quindi, siete proprio nel momento giusto.

3# Fascio luminoso. Attenti al riflettore del faro: potrebbe deteriorarsi. Perché la lampadina scalda il materiale tutt’attorno. Rendendo il fascio luminoso molto meno forte. Ogni anno, è opportuno fare un controllo, orientandolo in maniera corretta.

4# Candele. Le candele vanno di sicuro controllate ogni 15.000 km, e sarà il meccanico di fiducia a valutare se occorre sostituirle. Meglio se con quelle di primo equipaggiamento.

5# Filtro abitacolo. Massima cautela con la pulizia del filtro abitacolo. Se lo scuotete o se introducete aria forzata, correte il rischio di rovinare le microfibre. Ogni 15.000 km è consigliabile cambiarlo.

6# Filtro aria. Come si brucia un litro di benzina? Con 10.000 litri d’aria. Se l’auto circola fuori città, sostituitelo ogni 20.000 km e comunque una volta l’anno. In città, nel traffico, ogni 10.000 km e comunque una volta ogni 6 mesi.

I morsi della crisi

Con la recessione, molti automobilisti hanno rinunciato alla corretta manutenzione della vettura. Oppure, se proprio non potevano fare a meno di effettuare un intervento, ricorrevano a pezzi di pessima qualità, pagati pochissimo. Il risultato è che un po’ tutta la vettura ne risente negativamente, con danni alla sicurezza stradale. Senza dimenticare che un veicolo meno efficiente consuma di più: l’improbabile risparmio iniziale diventa un costoso boomerang.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , manutenzione


Top