dalla Home

Home » Argomenti » Carburanti alternativi

pubblicato il 5 ottobre 2016

Auto elettriche in Italia, nel 2020 saranno un milione

La previsione viene dal Forum Innovazione Mobilità Sostenibile

Auto elettriche in Italia, nel 2020 saranno un milione
Galleria fotografica - Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016Galleria fotografica - Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 001 - anteprima 1
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 002 - anteprima 2
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 003 - anteprima 3
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 004 - anteprima 4
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 005 - anteprima 5
  • Forum Innovazione Mobilità Sostenibile 2016 006 - anteprima 6

Introdurre la mobilità elettrica su larga scala in Italia: questo uno dei temi portanti del Forum Innovazione Mobilità Sostenibile, tenutosi all'Università degli Studi di Brescia il 1° ottobre 2016. Perché le auto a batteria sono la chiave per raggiungere gli obiettivi di taglio delle emissioni di CO2 del 40% entro il 2030, come previsto dall'accordo di Parigi. La base di partenza non è entusiasmante per l'Italia: oggi in Europa i veicoli elettrici costituiscono l'1% del totale del mercato automobilistico, con la Norvegia che ha raggiunto il 12% grazie a pesanti investimenti, mentre il nostro Paese è fermo allo 0,2%. Tuttavia, secondo la RSE (Ricerca Sistema Energetico), da noi potrebbe esserci almeno un milione di mezzi elettrici al 2020. E nel 2030 ci saranno 10 milioni i veicoli a batteria, il 50% dei quali nelle grandi aree urbane, caratterizzati da strutture leggere, sistemi di autoguida e materiali derivati da processi rigenerati.

Fame di colonnine

Lo sviluppo dell'auto elettrica passa anche attraverso un miglioramento delle tecnologie e un incremento dei punti di ricarica. "La comunità europea ha già dato dei riferimenti con la direttiva 94/2014, circa 120.000 punti di ricarica nazionali, di cui almeno 20.000 pubblici, sia sui corridoi a interesse europeo e nazionale, sia nelle città. Soprattutto a supporto del turismo, nelle aree di scambio internazionale, nelle soste brevi casa-lavoro-shopping-scuole", spiega Franco Barbieri, amministratore di Route 220, leader nei sistemi di ricarica, relatore al Forum Innovazione Mobilità Sostenibile. Ma tutto questo ha un costo, che la Ricerca Sistema Energetico stima in 2 miliardi di euro, fra attrezzature e infrastrutture di supporto. A oggi, si contano in Italia 700 colonnine, contro 22.500 stazioni di rifornimento carburante. Tuttavia, "Enel è in prima linea per la realizzazione di una infrastruttura di ricarica innovativa e adeguata in tutto il territorio nazionale per favorire l'utilizzo dei veicoli elettrici", afferma Ernesto Ciorra, direttore Innovazione e Sostenibilità del Gruppo Enel.

A tutta condivisione

Un secondo tema del Forum ha riguardato l'auto condivisa. Il car sharing risulta sempre di più un'opzione di interesse, come dimostra il successo in Italia: "Dal nostro sbarco in Italia, Car2go ha raggiunto il traguardo di oltre 300.000 clienti che hanno scelto la nostra soluzione di mobilità urbana totalmente flessibile e che hanno percorso più di 30 milioni di chilometri", dichiara Thomas Beermann, CEO car2go Europe. "Ora, con l'arrivo nella flotta milanese di 750 Smart fortwo e soprattutto di 50 Smart forfour, offriremo per la prima volta un'auto con più di due posti, il che ci permetterà di fornire ai nostri utenti nuove esperienze di guida e differenti modelli di utilizzo".

Un'economia circolare

Affascinante anche il terzo tema del Forum: l'economia circolare. "Una piccola miniera di materiali (metalli, plastiche, gomma) che giace inutilizzata per circa il 96% del tempo: è questo l'automobile. Ammortare questo tipo di materia è uno spreco equivalente al non riciclare i rifiuti industriali", spiega Emanuele Bompan, ideatore del Forum e autore del libro "Che cosa è l'economia circolare". In futuro, "saranno giustificati processi di rigenerazione e riuso delle componenti dell'auto all'interno delle stesse fabbriche produttrici".

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , auto elettrica , immatricolazioni


Top