dalla Home

Videogame

pubblicato il 30 settembre 2016

Dossier Pit Game

FIFA 17, è ora di scendere in campo [VIDEO]

Disponibile dal 29 settembre il simulatore calcistico di EA Sports per Xbox One, PS4 e PC

FIFA 17, è ora di scendere in campo [VIDEO]
Galleria fotografica - FIFA 17Galleria fotografica - FIFA 17
  • FIFA 17 - anteprima 1
  • FIFA 17 - anteprima 2
  • FIFA 17 - anteprima 3
  • FIFA 17 - anteprima 4
  • FIFA 17 - anteprima 5
  • FIFA 17 - anteprima 6

Scaldate i polpastrelli, FIFA 17 è arrivato. La nuova incarnazione del simulatore calcistico di EA Sports è sbarcata negli store di tutta Italia portando in dote una lista di novità da lasciare a bocca aperta. Molte le avevamo già snocciolate (qui il nostro articolo di anticipazione), ma poterci mettere le mani sopra è tutt'altra cosa. Iniziamo però con i dati essenziali: FIFA 17 è disponibile da giovedì 29 settembre, per Xbox One, PlayStation 4 e PC ad un prezzo che varia dai 59,90 euro di quest'ultima versione agli ormai canonici 69,99 euro del titolo per console. Fin qui le presentazioni, o quasi.

Il Viaggio, vivere da calciatore

Manca in realtà una mano da stringere ed è quella di Alex Hunter, vera novità di questa nuova edizione di FIFA. La numero 17 porta infatti con sé un'inedita modalità di gioco, Il Viaggio, grazie alla quale ci caleremo nei panni della giovane promessa del calcio inglese alle prese con la stagione 2016/17 della Premier League. Dovremo guidare Alex dagli esordi fino alla scelta del club, avremo il compito di decidere quali risposte dare ai media e agli altri personaggi e saremo responsabili di scegliere quali attributi sviluppare e quali lasciare sopiti. Si chiamerà Alex Hunter per tutti i giocatori di FIFA 17, ma sarà un vero e proprio alterego di ogni gamers, che avrà la possibilità di vivere (quasi) sulla sua pelle l'ascesa di un nuovo calciatore nel parterre del calcio che conta, in campo ma anche fuori, ad incominciare dagli spogliatoi per finire davanti alla scrivania dell'allenatore.

Modalità di gioco, tante conferme

A fare da contraltare alla new entry di questo FIFA 17, Electronic Arts ha voluto confermare – con i dovuti ritocchi – un impianto di gioco solido e ben conosciuto dagli amanti di tacchetti e pallone. Le modalità single player continuano a poggiare i piedi sulla Carriera e su Pro Club, e se la seconda è stata migliorata con ritocchi al sistema di crescita dei giocatori e aggiunte sul versante della personalizzazione (che tocca ora anche divise e stemmi), la prima ha ricevuto una rispolverata di fondo. La gestione del nostro club è ora totale, con obiettivi da centrare sul medio e lungo periodo, ed investe anche un sistema finanziario ripensato secondo uno schema di funzionamento più realistico, che include ora diverse fonti di guadagno e di spesa. Si aggiunge poi il campionato giapponese J1 League e sempre in modalità Carriera fanno la loro comparsa gli allenatori, pronti ora a tacchettare su e giù lungo il bordo campo (sono 11 quelli ricreati in alta risoluzione). Ritocchi di fino e di grosso che ritroviamo anche nella modalità multiplayer FIFA Ultimate Team, che si articola in FUT Champions e Sfide Creazione rosa, oltre alla nuova possibilità di gioco con un amico offline.

Gameplay, è questione di movimento

Le novità non si limitano alle modalità di gioco, anzi: la vera ciliegina sulla torta di FIFA 17 promette di essere il gameplay. Nessuna rivoluzione generale, ma tante, tantissime modifiche di fino in moltissimi aspetti di gioco che configurano un’esperienza del tutto rinnovata. Tutto da verificare, ma sulla carta FIFA 17 porta in dote nuove tecniche d’attacco che faranno felici i puristi del pallone: tiri controllati per permettere di tenere la palla bassa in qualsiasi situazione, colpi di testa schiacciati, passaggi filtranti calibrati nella forza e anche rinvii tesi. Nuove possibilità a disposizione del giocatore che fanno da contraltare ad un sistema di intelligenza artificiale attivo che ora è in grado di analizzare costantemente gli spazi disponibili per sfruttare i fianchi deboli lasciati aperti dal gamer grazie anche a nuovi tipi di inserimenti integrati nella IA. A questo si aggiunge un nuovo motore fisico che sfrutta la tecnologia proprietaria Pushback, nuove interazioni fisiche e un sistema di protezione della palla a 360°. Scontri realistici per la conquista e la difesa del pallone sembrano serviti, insieme a nuove possibilità nella gestione dei calci piazzati.

La partita è iniziata

Una nuova esperienza di gioco sul campo e fuori – anche grazie al motore grafico Frostbite – pronta a lanciare la sfida a PES 2017 sia su PC che su console. I giocatori sono schierati, l’arbitro sta per fischiare il calcio d’inizio e che vinca il migliore.

Produttore: Electronic Arts
Sviluppatore: EA Vancouver e EA Romania
Piattaforme: PC, PlayStation4, Xbox One
Genere: Sport; Calcio
Data di uscita: 29 settembre 2016
Valutazione: PEGI 3
Altre informazioni: https://www.easports.com/fifa

FIFA 17, il trailer della modalità storia

Motore grafico Frostbite, modalità storia e tante novità nel gameplay. FIFA 17 arriva il 29 settembre su Xbox One, Xbox 360, PlayStation 4, PlayStation 3 e PC

Autore: Francesco Cristelli

Tag: Videogame , videogiochi


Top