dalla Home

Live

pubblicato il 5 ottobre 2016

Salone di Parigi, la Ssangyong LIV-2 è pronta ad arrivare su strada

La SUV coreana prefigura un modello che entrerà in produzione nel 2017 e il suo stile segna il nuovo corso del design della Casa

Galleria fotografica - Ssangyong al Salone di Parigi 2016Galleria fotografica - Ssangyong al Salone di Parigi 2016
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 1
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 2
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 3
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 4
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 5
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - anteprima 6

Ssangyong, noto in Italia principalmente per i SUV Rexton e il recente Tivoli, presenta al Salone di Parigi la concept LIV-2, prototipo di una sport utility di grandi dimensioni che dovrebbe entrare in produzione nel corso del 2017. La LIV-2, che si inserisce tra il segmento D e il segmento E, ha uno stile è spigoloso interrotto da qualche linea morbida qua e là, come ad esempio sul passaruota posteriore, che contribuisce a rendere l'aspetto della SUV massiccio ma al contempo ben equilibrato. Non mancano i "tocchi da concept", come ad esempio i gruppi ottici sprovvisti di calotta trasparente, una pedana elettrica mobile che favorisce l'entrata nell'abitacolo e un fascio di luce che crea un percorso illuminato per chi si avvicina o si allontana dall'auto al buio.

Il design degli interni è piuttosto convenzionale per una concept e questo testimonia quanto effettivamente il LIV-2 sia vicino alla produzione. Una cosa che probabilmente sparirà nella versione di serie saranno i sedili posteriori (delle vere e proprie poltrone) divisi dal prolungamento della console centrale anteriore per offrire un confort di viaggio in "business class". Gli occupanti possono poi godere di due display collegati al sistema di infotainment principale, per un totale di tre schermi LCD da 9 e da 10 pollici, che danno anche il nome alla vettura: la sigla "LIV" sta infatti per limitless interface vehicle. Due le motorizzazioni che muovono il SUV coreano: un 2,2 litri turbodiesel da 181 CV e un 2.0 a iniezione diretta di benzina da 225 CV. La trasmissione è un'automatica a sette rapporti di origine Mercedes-Benz.

Autore: Redazione

Tag: Live , Ssangyong , auto coreane , parigi , saloni dell'auto


Top