dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 ottobre 2016

Ferrari, 70 livree per 70 anni

Nel 2017 la Ferrari spegne le candeline e si regala 350 esemplari unici, ispirati a modelli del passato­

Ferrari, 70 livree per 70 anni
Galleria fotografica - Ferrari settantesimo anniversario, le livreeGalleria fotografica - Ferrari settantesimo anniversario, le livree
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 001 - anteprima 1
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 004 - anteprima 2
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 016 - anteprima 3
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 010 - anteprima 4
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 019 - anteprima 5
  • Ferrari settantesimo anniversario, le livree 014 - anteprima 6

I 209 esemplari della LaFerrari Aperta hanno messo in competizione tutti i principali collezionisti della Ferrari, disposti a fare carte false pur di aggiudicarsene uno. Chi è rimasto escluso dalla selezione può comunque "accontentarsi" di uno fra i 350 modelli personalizzati dal reparto Tailor Made, specializzato in allestimenti su misura, che realizzerà 70 livree per celebrare i 70 anni del Cavallino: le automobili sono basate su quelle oggi in vendita (California T, 488 GTB, 488 Spider, F12berlinetta e GTC4Lusso) e richiamano Ferrari del passato, scelte in virtù dei loro meriti estetici, storici o sportivi. L’avversario cadrà nel 2017 e darà inizio ad una serie di celebrazioni in tutto il mondo, incluso il tour in 60 paesi (Italia compresa): coinvolte saranno le Ferrari moderne e d’epoca. La personalizzazione include il logo celebrativo del 70° anniversario e una targhetta identificativa, che rimanda alla vettura scelta come fonte di ispirazione.

Le livree hanno ciascuna una propria denominazione e vengono suddivise per decade: dal 1947 al 1956, dal 1957 al 1966 e così via fino al 2017. Fra quelle più recenti ci sono la Pilota Collaudatore, su base F12, che rende omaggio alla FXX con il Pacchetto Evoluzione (2007) e al ruolo assunto nel progetto dai clienti: Ferrari li ha trasformati in clienti collaudatori e ha ascoltato i loro suggerimenti dopo lunghe sessioni di guida in pista. L’Apogeo è la California T dedicata alla Ferrari, del 2013, ma andando indietro con gli anni si trovano anche le La Schumacher (ispirata alla monoposto F2003-GA del 2003), La Magnum PI (ispirata alla 308 GTS del 1980). la Azzurro Dino (ispirata alla Dino 246 GT del 1981) e La gioiello verde, esposta al Salone di Parigi, che si rifà alla 365 P2 del 1965: uno dei sei esemplari venne acquistato dal team David Piper Racing, che scelse il colore verde. La lista di tutte le livree è presente a questo link.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Ferrari , auto italiane , anniversari , parigi


Top