Novità

pubblicato il 4 ottobre 2016

Dacia Sandero, con il restyling diventa più chic

La berlina, giunta al restyling di metà carriera, si fa più modaiola e guadagna un nuovo benzina da 75 CV

Dacia Sandero, con il restyling diventa più chic
Galleria fotografica - Dacia Sandero 2016Galleria fotografica - Dacia Sandero 2016
  • Dacia Sandero 2016 001 - anteprima 1
  • Dacia Sandero 2016 002 - anteprima 2
  • Dacia Sandero 2016 003 - anteprima 3
  • Dacia Sandero 2016 004 - anteprima 4
  • Dacia Sandero 2016 005 - anteprima 5
  • Dacia Sandero 2016 006 - anteprima 6

Dacia non rinuncia ai trend oggi popolari in termini di estetica e introduce dettagli comuni a modelli più ambiziosi, come ad esempio la griglia anteriore ad effetto tridimensionale o le ottiche più elaborate dei gruppi ottici. Queste novità, disponibili dalle prossime settimane, rinnovano l'aspetto della Sandero (lanciata sul mercato quattro anni fa) e smentiscono un luogo comune sulle auto economiche, ritenute da molti poco interessate allo stile e all'apparenza: la Sandero non avrà magari l’appeal di una berlina 2 o 3 volta più costosa, ma riesce comunque ad essere piacevole e moderna. Il restyling è stato presentato al Salone di Parigi e sancisce l'esordio di un nuovo motore a benzina, da 1 litro, che promette consumi inferiori e una maggiore economia d’utilizzo. A listino rimangono comunque il 0.9 benzina da 90 CV (anche a gpl) e il 1.5 a gasolio da 75 CV e 90 CV.

L'aggiornamento interessa i fascioni paraurti, la griglia copri-radiatore e le luci diurne, a led, che hanno ora un design a quattro rettangoli. Altrettanti ne formano le luci posteriori, ma in questo caso il disegno è a quadrati e regala al faro una maggiore profondità. L’abitacolo diventa anch’esso meglio rifinito, grazie a profili ad effetto satinato intorno alle bocchette e sul mobiletto centrale. Nuovo è anche il volante, a quattro razze, mentre i comandi degli alzavetro si trovano ora sui pannelli porta e non più sul mobiletto. Arrivano poi la telecamera posteriore di parcheggio, il sistema che facilita le partenze in salita e il nuovo motore benzina a tre cilindri, denominato Sce 75, che diventa quello d’accesso: sviluppa 75 CV, ma le sue altre caratteristiche sono al momento sconosciute. Optional il poggiabraccio anteriore, mentre nella dotazione di serie rientrano un vano porta-bottiglie posteriore e una presa da 12 volt.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Dacia , auto europee , parigi


Top