dalla Home

Home » Argomenti » Multe e Ricorsi

pubblicato il 3 ottobre 2016

Auto venduta, multe da non pagare!

Il nuovo proprietario è il responsabile delle infrazioni, ma ci si può difendere

Auto venduta, multe da non pagare!

Multe nella vostra cassetta delle lettere per infrazioni mai commesse. Un brutto scherzetto della burocrazia, una tiro mancino del fato, un'antipatica coincidenza astrale: chiamatela un po' come volete. Di sicuro, è una seccatura notevole. Eppure succede. Più spesso di quanto si pensi, tant'è vero che le sentenze in materia non sono poche. Ci riferiamo a un caso specifico: vendete l'auto usata, il nuovo proprietario viaggia oltre il limite, l'autovelox immortala la macchina e il verbale arriva a casa vostra. Vediamo perché succede e come difendersi.

Un passo alla volta

1# Perché accade. Anzitutto, com'è possibile che le multe vengano recapitate a voi (vecchi proprietari)? Magari il passaggio di proprietà della vettura non è stato registrato al Pubblico Registro Automobilistico. Adempimento cui deve provvedere l'acquirente. Cosa non avvenuta per una dimenticanza oppure perché il compratore è in malafede.

2# Innocenti. Dopo aver ricevuto la multa, indagate, e scoprite che al PRA risultate ancora proprietari: come fare ricorso al Giudice di Pace http://www.omniauto.it/magazine/37541/ricorso-anti-multa-tassa-o-raddoppio e farsi annullare il verbale? Lo dice la Cassazione: il trasferimento della proprietà di un'auto si realizza per effetto della semplice firma dell'atto di vendita (sentenza 38823/16). Scrivetelo nella lettera di ricorso: la trascrizione dell'atto al PRA non è una condizione di validità o di efficacia del trasferimento, come riportano gli ermellini.

3# Guai seriali. Occhio: il nuovo proprietario potrebbe commettere numerose gravi infrazioni, con altrettante multe che arrivano a voi: sono stati segnalati casi di chi è entrato di continuo nelle Zone a traffico limitato, con contravvenzioni di 90 euro alla volta. Potete dimostrare la vostra estraneità ai comportamenti scorretti del nuovo titolare del mezzo provando che il tutto è avvenuto dopo la firma dell'atto di vendita.

Subito al PRA

A parte la sanzione da Codice della Strada, il nuovo proprietario potrebbe non pagare il bollo, oppure commettere illeciti di qualunque tipo posti in essere con il veicolo (o reati, come furti e rapine). Una volta annullata qualsiasi multa, per mettervi al riparo da ogni altro problema, comunicate al Pubblico Registro Automobilistico il trasferimento di proprietà.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , come si fa


Top