Da Sapere

pubblicato il 16 settembre 2016

In auto col cane all'estero, quali regole rispettare

Le norme possono variare se si esce dall'Unione Europea. E non bisogna dimenticarsi della salute del nostro amico a quattro zampe

In auto col cane all'estero, quali regole rispettare

Voi sapete di che cosa avete bisogno quando viaggiate in auto: aria condizionata, una pausa in area di servizio di tanto in tanto, buona musica, magari una chiacchiera con una compagnia simpatica. Magari conoscete pure quale sia il modo ideale di viaggiare per il vostro cane in macchina. È tuttavia utile qualche indicazione, consigliata dal Ministero della Salute, per rispettare tutte le regole quando viaggiate in auto fuori dall’Italia con Fido.

Tre consigli chiave

1# Unione europea. I cani che viaggiano al seguito del proprietario all’interno dell’Unione europea devono essere identificati con microchip (o con un tatuaggio chiaramente leggibile se apposto prima del 03 luglio 2011) e muniti del passaporto comunitario, conforme al modello indicato dalla decisione 2003\803\CE della Commissione del 26 novembre 2003.

2# Passaporto UE. Quali info deve riportare il passaporto del cane? I dati dell’animale (specie, razza, sesso, nome, data di nascita e segni particolari); il numero di microchip, la data e la regione anatomica di inoculazione. E la vaccinazione antirabbica la cui data non deve precedere quella di impianto del microchip. Tutti i campi del passaporto devono essere compilati in maniera indelebile e non devono essere presenti cancellature.

3# Extra-Ue. Viaggiate in auto con il cane nei Paesi fuori dall'Unione europea? Possono essere richieste particolari condizioni sanitarie e ulteriori documenti. Si consiglia, pertanto, di contattare per tempo l’ambasciata del Paese di destinazione.

Per la salute di Fido

Quando viaggiate col cane, se possibile, evitate le ore più calde della giornata e stati attenti all’aria condizionata: gli sbalzi di temperatura sono pericolosi per voi e per i vostri amici. Guidate il più dolcemente possibile, evitando accelerazioni e frenate non necessarie. Il mal d’auto è un problema comune, più di quanto si possa pensare, al quale i cuccioli sono più predisposti. I segni tipici sono agitazione, affanno, salivazione eccessiva. Il veterinario può prescrivere farmaci efficaci. Durante i viaggi lunghi, fate soste regolari per fare scendere il cane dalla macchina per sgranchirsi i muscoli e per… le sue necessità.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , viaggiare


Vai allo speciale
  • Mitsubishi al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 24
  • Lexus al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 92
  • Kia al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 72
  • smart al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 14
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top