dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 settembre 2016

La Francia è il miglior paese dove guidare in Europa

Noi italiani siamo i più infelici nel Vecchio Continente. La migliore città dove usare l'auto è Milano e la peggiore Torino

La Francia è il miglior paese dove guidare in Europa

L'Italia è decima a livello mondiale e ottava in Europa come "posto migliore" per gli automobilisti, ma gli italiani sono tra i "più infelici". Questi i risultati del Driver Satisfaction Index stilato dall'app di navigazione Waze. Il report annuale analizza l'esperienza di guida dei milioni di utenti che quotidianamente utilizzano il software per i propri spostamenti. Le rilevazioni, basate su diversi criteri, vengono effettuate sui 38 Paesi e sulle 235 città che mensilmente raggiungono almeno 20.000 utenti attivi; questo implica che i risultati ottenuti siano da "prendere con le pinze" perché non sono estesi a tutte le nazioni o alle città del mondo e soprattutto perché sono strettamente dipendenti da quanti utilizzano l'app e dall'uso che ne fanno.

Diversi criteri di misurazione

Per misurare la "soddisfazione" è necessario ricorrere ad un'indagine qualitativa più che quantitativa: ecco che i parametri presi in considerazione sono molto vari. Si va dal livello di traffico (rilevato sulla frequenza delle code) alla qualità delle strade e delle infrastrutture, passando per la sicurezza dei conducenti (basato sulla presenza di incidenti o pericoli stradali e meteorologici) e per i servizi agli automobilisti come la facilità di trovare parcheggio o la disponibilità di aree di rifornimento. Ancora, sono tenuti in considerazione aspetti socio-economici quali il rapporto automobile/popolazione e il costo dei carburanti e infine il "livello di felicità" riscontrato all'interno della comunità di utenti Waze.

L'Italia si piazza bene, gli italiani un po' meno...

Secondo i risultati del rapporto, il nostro Paese riesce a entrare nella Top10 a livello globale preceduto da Lettonia, Ungheria e Slovacchia, mentre a livello europeo raggiunge l'ottava posizione. Presa in considerazione la media ottenuta nelle diverse voci di valutazione, la migliore città in cui guidare (tra quelle prese in esame) sembrerebbe essere Milano, seguita da Napoli e da Roma, mentre la peggiore è Torino, nonostante sia prima in termini di qualità delle strade. Roma è invece la peggiore per quanto riguarda il parametro del "traffico" e, infine, gli automobilisti di Napoli sembrano essere "i più soddisfatti". A livello europeo però gli italiani risultano i più infelici al volante, specialmente i fiorentini.

Le "pagelle" in Europa e nel Mondo

Nel Vecchio Continente è la Francia a raggiungere il primo posto per guida più soddisfacente e la città di Valenza sembra essere la migliore in assoluto. La peggiore è invece Bucarest, che registra anche il punteggio più basso per le condizioni del traffico; Milano si ferma al ventesimo posto. Allargando l'analisi a livello globale, il posto migliore in cui guidare sono i Paesi Bassi, seguiti da Francia, Stati Uniti, Repubblica Ceca e Svezia. Il Paese peggiore è invece El Salvador, preceduto da Filippine, Guatemala, Panama e Indonesia. La città di Valenza riesce a strappare il primo posto come esperienza di guida anche a livello mondiale, mentre l'ultima classificata è Cebu, nelle Filippine.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , dall'estero


Top