dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 14 settembre 2016

Volkswagen EV hatchback, la prima elettrica di una lunga serie

La gamma comprenderà un SUV, una berlina di lusso, un MPV e una sportiva

Volkswagen EV hatchback, la prima elettrica di una lunga serie
Galleria fotografica - Volkswagen BUDD-e ConceptGalleria fotografica - Volkswagen BUDD-e Concept
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 1
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 2
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 3
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 4
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 5
  • Volkswagen BUDD-e Concept - anteprima 6

L’avevano detto, stanno mantenendo la promessa del piano Strategy 2025 (oltre 30 nuove auto 100% elettriche entro il 2025, appunto): in Volkswagen spingono con sempre più decisione sull’elettrico e al Salone di Parigi si vedrà un altro frutto di questo impegno. Si chiama EV Hatchback concept ed è non solo l’anticipazione di un modello a due volumi e con motore elettrico, ma anche e soprattutto il primo componente di una famiglia che comprenderà altri quattro modelli: un SUV, una sportiva, una berlina di lusso e un MPV. Uno degli obiettivi di Strategy 2025, lo ricordiamo, è quello di arrivare al 25% annuale di auto elettriche sul totale del venduto a livello mondiale, pari a circa tre milioni di veicoli.

500 km di autonomia

Tornando ad EV Hatchback Concept, si parla di un’autonomia di circa 500 km (simile dunque a quella dell’Audi e-tron quattro), pari a poco meno del doppio rispetto a quella della BMW i3, che proprio a Parigi debutta davanti al grande pubblico con batterie da 94 Ah. Grande poco meno di una Golf, la EV Hatchback dovrebbe essere costruita sulla nuova piattaforma MEB, dedicata appunto ai veicoli elettrici, sulla quale poi si baserà la gamma di auto di dimensioni compatte e medie - e a batteria - del Gruppo VW. Tra queste, ce n'è una che ha già una forma, per quanto provvisoria in quanto esposta come concept al Ces di Las Vegas di quest'anno: è il Budd-e (in foto), van compatto e iper-tecnologico. 

Una strategia a 360°

Riposizionare VW (come marchio e come Gruppo) quale leader della mobilità elettrica non è comunque cosa semplice: per farlo, i tedeschi non solo hanno iniziato una campagna di comunicazione che sottolinea il fatto di aver già venduto oltre 100.000 veicoli elettrici, ma stanno pianificando la costruzione delle batterie in Europa, sfruttando le competenze e le risorse umane ed economiche dei propri fornitori in loco. Quanto alle possibilità di affermazione dell’auto elettrica nei prossimi anni, cosa tutt’altro che scontata, il boss del marchio Volkswagen Herbert Diess è ottimista: si dice infatti convinto che il calo del costo delle batterie (al quale, come scritto poche righe sopra, VW sta concretamente lavorando) renderà molto più competitive le elettriche, avvicinandole ai prezzi di quelle a combustione che invece sono molto più onerose (da costruire e quindi anche nel prezzo finale) per quello che riguarda motore e trasmissione.

Autore: Adriano Tosi

Tag: Anticipazioni , Volkswagen , auto elettrica , auto europee , mobilità sostenibile


Top