dalla Home

Novità

pubblicato il 7 settembre 2016

Nuova Peugeot 5008, l'altro SUV francese

E' la 3008 con una taglia in più, 7 posti e tanto spazio a bordo. Il debutto al Salone di Parigi

Nuova Peugeot 5008, l'altro SUV francese
Galleria fotografica - Nuova Peugeot 5008Galleria fotografica - Nuova Peugeot 5008
  • Peugeot 5008 2017 001 - anteprima 1
  • Peugeot 5008 2017 002 - anteprima 2
  • Peugeot 5008 2017 003 - anteprima 3
  • Peugeot 5008 2017 004 - anteprima 4
  • Peugeot 5008 2017 005 - anteprima 5
  • Peugeot 5008 2017 006 - anteprima 6

La trasformazione continua: dopo la 3008 è la volta della nuova Peugeot 5008 che abbandona l’impostazione di spaziosa monovolume da famiglia a 7 posti per diventare un SUV, altrettanto spazioso e sempre a 7 posti. La rivoluzione è innanzitutto nel design e nel posizionamento, ma è cambiata anche la meccanica che poggia sulla nuova piattaforma modulare del Gruppo francese e la tecnologia di bordo che scopriremo dal vivo al Salone di Parigi. La commercializzazione vera e propria partirà invece all’inizio del 2017.

A scuola di 3008

Dunque la 5008 si presenta come una 3008 con una taglia in più. Lo stile ha la stessa impronta caratterizzata da un frontale con una calandra a sviluppo verticale e da una linea di cintura piuttosto alta. E poi cambiano le dimensioni con una lunghezza che raggiunge in 4 metri e 64 (+19 cm rispetto al vecchio modello) per un passo di 2 metri e 84 centimetri. Sono numeri interessanti già sulla carta a livello di abitabilità, ma la ciliegina sulla torta è rappresentata dal bagagliaio per il quale Peugeot dichiara una capacità di ben 780 litri (in configurazione 5 posti) che si possono modulare ulteriormente abbattendo i sedili della seconda fila e quello del passeggero anteriore (la lunghezza di carico raggiunge i 3,2 metri). A proposito di sedili, sia quelli della seconda che della terza fila sono ripiegabili a scomparsa oppure si possono asportare del tutto. E visto che di spazio ce n’è tanto, la Peugeot 5008 potrà essere munita di un tender a due ruote, ovvero di una bici pieghevole a pedalata assistita, che rappresenta uno step di intermodalità ancora più sofisticato rispetto al monopattino e-kick proposto sulla 3008.

Un cockpit futuristico

L’altra grande novità riguarda la strumentazione che adotta il cosiddetto i-cockpit Peugeot di seconda generazione, inteso come posto guida fortemente caratterizzato dall’impostazione piccola del volante e dalla plancia studiata per avvolgere nel senso più fisico del termine il padre di famiglia-pilota. L’effetto è quello di una navicella spaziale, con un design estremamente tecnologico (da notare in particolare i comandi sulla consolle centrale e la forma del cambio) dominato da due schermi digitali, quello dietro al volante da 8 pollici e quello a centrale dell’impianto di infotelematica (compatibile ovviamente con MirrorLink, Apple Carplay o Android Auto) da 12,3 pollici. Come sulla nuova 3008 è evidente l’obiettivo dei progettisti di innalzare il livello di qualità percepita attraverso la scelta di materiali più ricercati e l’impostazione stilistica molto pulita. E poi ci sono gli equipaggiamenti che “fanno ambiente”, come l’enorme tetto apribile panoramico, i sedili massaggianti o un potente impianto hi-fi firmato Focal, un marchio caro agli audiofili d’oltralpe, con amplificazione attiva a 12 vie e 515 Watt. Quanto alle tecnologie di assistenza alla guida, sulla 5008 si può avere un po’ tutto (di serie o a pagamento); ecco una lista indicativa: Hill Assist Descent Control, l'Automatic Emergency Braking System, il Distance Alert, l'Active Lane Keeping Assistance, il Driver attention warning, lo Smart Beam Assistance, lo Speed sign recognition con funzione speed suggestion, l'Adaptive Cruise Control con funzione stop, l'Active blind spot monitoring, il Park Assist e il Vision Park a 360 gradi.

5 motori, 4 allestimenti

La definizione di “SUV” in Casa Peugeot non è vincolata alle quattro ruote motrici. Anzi, nel caso della 5008, come per la 3008, la scelta tecnica è quella di offrire la sola trazione anteriore munita di Advanced Grip Control, ovvero di un controllo elettronico più sofisticato con 5 programmi di guida che ottimizzano la motricità. Quanto ai motori sono previsti innanzitutto due benzina, il 1.2 turbo da 130 CV (con cambio manuale o automatico) e il 1.6 THP da 165 CV con cambio automatico. Quindi i diesel, ovvero il 1.6 BlueHDI da 120 CV (solo manuale) e il 2.0 BueHDI da 150 CV (solo manuale) o 180 CV (automatico). Il listino si svilupperà su quattro allestimenti Access, Active, Allure e GT Line, ma è ancora presto per parlare di prezzi.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Peugeot , auto europee , parigi


Top