dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 settembre 2016

Google Car, saprà riconoscere l’auto della polizia

Una furbata all'italiana? Tutt'altro, serve a farsi da parte in caso di emergenza e per accostare a un controllo

Google Car, saprà riconoscere l’auto della polizia
Galleria fotografica - Google Self-Driving Car ProjectGalleria fotografica - Google Self-Driving Car Project
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 1
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 2
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 3
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 4
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 5
  • Google Self-Driving Car Project - anteprima 6

Chi non ha mai frenato o anche solo alleggerito il pedale del gas alla vista della macchina della polizia scagli la prima pietra. Per non dire di chi abbassa il telefono o si allaccia la cintura solo in presenza delle Forze dell’Ordine. No, l’auto a guida autonoma di Google non sta apprendendo i peggiori vizi degli italiani (anche perché di tutto la si può accusare, ma non di essere spericolata, visto che negli USA è stata fermata per eccesso di... Lentezza, nella foto), ma i suoi programmatori stanno implementando la funzione di riconoscimento delle auto della polizia. Come? Tramite i lampeggianti, che negli USA seguono sempre lo stesso schema luminoso. L'obiettivo è quello di farsi da parte quando è in corso un inseguimento, in modo da non costituire pericolo, ma anche accostare quando i lampeggianti stessi vengono accesi dagli agenti per indicare la volontà di effettuare un controllo.

Il riconoscimento delle auto della polizia è dunque un altro piccolo passo di avvicinamento della “macchinetta” di Big G alla commercializzazione: senza questa funzionalità, infatti, sarebbe tecnicamente impossibile metterla su strada, a meno di accettare il rischio che lo sceriffo di turno tiri fuori la pistola e inizi a sparare, mentre il passeggero della G Car cerca di fargli capire che lui non è lui a decidere cosa fare. Scherzi a parte, il riconoscimento delle volanti della Polizia è solo uno dei tanti aspetti irrinunciabili per ottenere il via libera dalle autorità, dettagli che magari si danno per scontati ma che nella messa a punto di un’auto a guida autonoma non si possono trascurare

Autore: Adriano Tosi

Tag: Curiosità , guida autonoma


Top