dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 agosto 2016

Suzuki, sulla Luna con la trazione integrale

La Casa giapponese partecipa con le proprie tecnologie alla competizione spaziale di Google

Suzuki, sulla Luna con la trazione integrale
Galleria fotografica - Suzuki alla conquista della LunaGalleria fotografica - Suzuki alla conquista della Luna
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 1
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 2
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 3
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 4
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 5
  • Suzuki alla conquista della Luna - anteprima 6

Dopo Audi con il suo Lunar Quattro, anche Suzuki ha deciso di partire (idealmente) alla conquista del suolo lunare. La Casa ha appena siglato una partnership per partecipare alla Google Lunar XPRIZE con il team giapponese Hakuto, uno dei 16 rimasti in gara su 29 partecipanti iniziali. Le due società lavoreranno insieme per la messa a punto del rover che nel 2017 dovrà sbarcare sulla Luna e raccogliere fotografie, video in HD e altri dati. Il compito principale di Suzuki sarà quello di lavorare sulla riduzione del peso del mezzo e sulla sua mobilità. Nello specifico, la tecnologia di trazione utilizzata sarà di tipo integrale e deriverà da quella dei modelli Suzuki prodotti in serie.

La Google Lunar XPRIZE è stata lanciata nel 2007 e invita imprenditori e ingegneri da tutto il mondo a progettare e realizzare un robot che sia in grado di raggiungere la superficie lunare ed esplorarne almeno 500 metri, entro il 31 dicembre 2017. In palio per il primo team classificato, oltre a 20 milioni dollari, la soddisfazione di aver contribuito alla “conquista” della Luna. E Suzuki deve aver pensato che quello lunare sia il palcoscenico migliore per dimostrare che i suoi 4x4 sono tra i "migliori della galassia".

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Suzuki , auto giapponesi , google


Top