Attualità

pubblicato il 29 agosto 2016

Terremoto Centro Italia, da FCA i primi aiuti per i danni alle auto

Rate sospese (contratti in corso) e finanziamenti agevolati sul nuovo per le comunità colpite

Terremoto Centro Italia, da FCA i primi aiuti per i danni alle auto
Galleria fotografica - Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016Galleria fotografica - Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 1
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 2
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 3
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 4
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 5
  • Terremoto Centro-Italia 24 agosto 2016 - anteprima 6

L’auto non è certo una priorità per chi viene colpito da una tragedia come quella del sisma del Centro Italia. Ci sono però incombenze (e scadenze) che, nella maggior parte dei casi, non conoscono “umanità”: tasse ed imposte, bollette di luce e gas, rate di finanziamento dell’auto. Per fortuna, però, in casi come quello del terremoto del 24 agosto, si fanno delle - doverose - eccezioni. Prima lo Stato, che ha sospeso la riscossione delle tasse; misura che, si spera, è solo la prima di una serie di misure che verranno adottate nei prossimi mesi e anni, nelle zone colpite e non solo.

Ora è il turno dei privati: il primo gruppo automobilistico a muoversi è FCA, che mette a disposizione degli enti preposti una flotta di veicoli che agiranno nei territori colpiti. In secondo luogo, FCA sospende il pagamento delle rate e dei canoni per tutti i contratti di finanziamento, leasing e noleggio sottoscritti dagli abitanti dei territori interessati dal sisma. Di più: FCA e FCA Bank offrono una struttura finanziaria a zero anticipo e zero interessi per 5 anni, in aggiunta a tutte le azioni promozionali già in essere, per l’acquisto di un nuovo veicolo. Non è tutto, perché Mopar (che si occupa di servizi, Customer care, ricambi originali e accessori per i marchi di FCA) offre ai clienti un contributo sui ricambi utilizzati negli interventi di ripristino delle vetture danneggiate dal sisma, fino ad un importo pari a 1.500 euro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , auto italiane , incentivi


Vai allo speciale
  • Citroen al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 32
  • Hyundai al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Abarth al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 20
  • Volkswagen al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 40
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top