dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 agosto 2016

Suzuki Ignis, meglio della Panda 4x4?

Per dimensioni e caratteristiche tecniche sono simili. E il resto...

Suzuki Ignis, meglio della Panda 4x4?
Galleria fotografica - Suzuki Ignis 2016Galleria fotografica - Suzuki Ignis 2016
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 1
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 2
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 3
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 4
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 5
  • Suzuki Ignis 2016 - anteprima 6

Se l’acquisto di un’auto dipendesse solo da motivazioni razionali, in Fiat avrebbero buone ragioni per essere seriamente preoccupati: un’azienda specializzata nel fuoristrada come Suzuki sta per arrivare sul mercato con la Ignis 4x4 (lancio europeo al Salone di Parigi 2016), che ha tutte le carte in regola per mettere in discussione il dominio della Casa italiana (figlio anche di un monopolio di fatto, a dirla tutta) tra le piccole AWD di segmento A. Però la Panda a trazione integrale è più che la semplice versione avventurosa della citycar più venduta d’Italia; è un piccolo fenomeno di moda, una scelta che molti fanno anche se la manovra più azzardata che compiono è quella di salire sulla rampa del garage di casa. Ok, proprio Suzuki propone già la Swift a trazione integrale, ma la tipologia di auto è ben diversa, a partire dalle dimensioni superiori.

Cubica come Panda insegna

La Ignis no: più compatta (è lunga appena più di 3,6 metri; 3,69 la Panda 4x4) della Swift, ha anche proporzioni più simili a quelle dell’italiana, con un accentuato sviluppo in altezza che di fatto la fa apparire come un piccolo SUV tutto casa/supermercato/piste da sci. La Ignis non rinuncia però a qualche tratto tipicamente Suzuki, proprio della Swift per essere precisi, come i montanti del parabrezza e quelli delle portiere anteriori occultati e il tetto che parte alto e scende verso il lunotto. Il frontale e la coda propongono invece nuove idee per il marchio giapponese; non è questo il “luogo” per giudicare se sono riuscite o meno, di sicuro conferiscono una forte personalità alla vettura. E personalità forte è quello che ci vuole per mettere in discussione un mostro sacro come la Panda, 4x4 e non, perché non va dimenticato che la Ignis arriverà anche a trazione anteriore.

Motore 1.2 a benzina, prezzi “all inclusive”

Capitolo motori: se la Panda attacca con un benzina due cilindri turbo, il TwinAir 0.9 da 85 CV, e un turbodiesel 1.3 da 95 CV, la Ignis risponde con una sola alternativa: il 4 cilindri aspirato a benzina da 1,2 litri di cilindrata, dotato però di sistema micro-ibrido denominato SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki): in pratica, una compatta batteria agli ioni di litio fornisce energia a un piccolo motore elettrico che supporta quello termico, senza aumentarne le prestazioni ma riducendone il lavoro e, dunque, il consumo. Quanto ai prezzi e alle dotazioni, ancora non si sa nulla, ma non c’è motivo di pensare che per la Ignis Suzuki cambi la sua filosofia del “tutto compreso”: a fronte di un listino che magari non è il più basso in assoluto, la dotazione di serie è sempre piuttosto generosa. Infine, al momento non pare che il 3 cilindri - sempre a benzina e turbo - da 1 litro di cilindrata di Casa Suzuki venga utilizzato anche per la Ignis. 

Galleria fotografica - Nuova Fiat Panda 4x4Galleria fotografica - Nuova Fiat Panda 4x4
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 1
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 2
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 3
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 4
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 5
  • Nuova Fiat Panda 4x4 - anteprima 6

Scheda Versione

Suzuki Ignis
Nome
Ignis
Anno
2016
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Mercato , Suzuki , auto giapponesi , auto italiane


Top