dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 22 agosto 2016

Holden Torana GTR-X, la coupé mancata

Omaggio a una 2 porte che purtroppo non vide mai “la luce”

Holden Torana GTR-X, la coupé mancata
Galleria fotografica - Holden Torana GTR-XGalleria fotografica - Holden Torana GTR-X
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 1
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 2
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 3
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 4
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 5
  • Holden Torana GTR-X - anteprima 6

Se non siete mai stati in Australia o non siete dei veri appassionati di auto, il nome Holden vi dice poco o nulla: si tratta della Casa automobilistica australiana, precisamente di Melbourne, che dal 1931 fa parte del Gruppo General Motors. Un marchio poco noto al di fuori dell’Australia e la cui storia da “indipendente” è molto breve, che però qualche perla è comunque riuscita a regalarla. Una su tutte: la Torana GTR-X.

Leggerezza fa rima con bellezza

La Torana GTR-X viene lanciata nel 1970: il design è questione soggettiva, ma in casi come questo ci si può sbilanciare con un “bello da far girar la testa”. Sì perché ancora oggi, se fosse su strada, una GTR-X calamiterebbe lo sguardo anche di chi non è appassionato di automobili. Le sue linee tese e pulite, il cofano lungo e appuntito e l’abitacolo spostato verso il retrotreno ne fanno un esempio di equilibrio e dinamismo delle forme. La GTR-X ha molto da dire anche dal punto di vista tecnico: la carrozzeria in fibra di vetro contribuisce a contenere il peso poco al di sopra dei 1.000 kg (1.043), rispetto ai quali i 160 CV e i 257 Nm di coppia del motore sei cilindri in linea da 3 litri di cilindrata hanno gioco facile. La coupé tocca i 209 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 8,3 secondi.

Era tutto pronto. Invece…

La GTR-X arrivò incredibilmente vicino alla produzione in serie. Così vicino che Holden realizzò persino le foto e i video per la pubblicità e mandò in stampa numerose copie della brochure, distribuita in diversi Saloni dell’Auto. Poi, il dubbio, la paura che l’investimento fosse troppo grande in relazione al ritorno che un’auto così di nicchia potesse dare. Con un colpo di spugna si mise fine a un progetto che aveva molto potenziale e a un piano industriale di 8 anni: tanto, in Holden, avevano programmato di produrre la GTR-X. Invece, oggi resta solo un prototipo dei tre realizzati, custodito nel quartier generale della Holden a Melbourne.

Autore: Adriano Tosi

Tag: Prototipi e Concept , auto storiche , dall'estero


Top