dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 19 agosto 2016

Mercedes-Maybach 6, la super coupé elettrica

La 2+2 tedesca va forte, scatta veloce e richiama gli anni ‘50

Mercedes-Maybach 6, la super coupé elettrica
Galleria fotografica - Mercedes-Maybach 6 ConceptGalleria fotografica - Mercedes-Maybach 6 Concept
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 1
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 2
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 3
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 4
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 5
  • Mercedes-Maybach 6 Concept - anteprima 6

A Pebble Beach, durante l’annuale Concorso d’Eleganza (che si chiuderà il 21 agosto), i temi portanti sono il fascino e la bellezza: tutte le automobili presenti devono contare su queste prerogative. Alla regola non sfugge il prototipo realizzato da Mercedes-Maybach, la coupé 6, che rappresenta un omaggio alle coupé degli anni ‘50 e fornisce un’interpretazione ben precisa del concetto di “bello”, grazie a proporzioni fuori dal tempo: il cofano è lunghissimo, il tetto radente e la coda molto arcuata. Le scelte in materia di estetica non incidono però sulla dotazione tecnica, figlia dei giorni nostri: la Maybach 6 impiega ben quattro motori elettrici (uno per ruota) e utilizza batterie di ultima generazione, ricaricabili senza fila o in modalità veloce, che le regalano una velocità massima di 250 km/h e un’accelerazione 0-100 km/h in meno di 4 secondi. La casa tedesca non si è sbilanciata circa l’arrivo in produzione dell’auto.

Linee vintage con dettagli moderni

La 6 è una coupé senza eguali nell’attuale panorama automobilistico, perché abbina linee d’impatto a dimensioni fuori categoria: è lunga 5,70 m, larga 2.10 m e alta 1.33 m. Le ruote misurano 24 pollici e la mascherina evolve i tratti di quella odierna, riempiendo un frontale che altrimenti sarebbe poco espressivo: i fari sono composti da una striscia di led e risultano appena accennati. Le portiere si aprono verso l’alto, mentre gli specchietti laterali vengono coadiuvati da telecamere negli archi passaruota, che sopperiscono così alla mancanza del lunotto posteriore. Un attento studio aerodinamico ha permesso ai tecnici di rinunciare a spoiler e appendici esterne. Il cofano anteriore contiene solo pochi elementi meccanici e ospita al proprio interno accessori dedicati, come ad esempio un set di valigie o l’occorrente per un pic nic. Nell’abitacolo si trovano pellami di alta qualità, rivestimenti in legno a pori aperti e particolari in oro rosa.

Il clima capisce se hai caldo

La plancia segue un andamento curvilineo e risulta priva di comandi, sostituiti per la gran parte dall’elettronica: l’impianto di climatizzazione, ad esempio, varia la propria risposta quando appositi sensori rilevano un cambiamento nelle funzioni vitali dei passeggeri, come ad esempio un aumento della sudorazione. Gli stessi sensori regolano anche la funzione massaggio dei sedili. Gli strumenti analogici sono affiancati da strumenti digitali e il parabrezza diventa anch’esso una sorgente di informazioni, perché si trasforma in una sorta di grande head up display e fornisce ad esempio la velocità o la posizione geografica. La Mercedes-Maybach 6 sviluppa 750 CV e garantisce prestazioni da autentica sportiva, ma l’autonomia dichiarata è nell’ordine dei 500 chilometri. Le batterie sono posizionate al di sotto del pavimento. Il sistema di ricarica veloce, studiato apposta per la 6, fornisce 100 chilometri di autonomia in appena 5 minuti e non risulta meno esagerato dell’auto: la capacità di carica ammonta a 350 kW!

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Mercedes-Benz , auto elettrica , auto europee , Pebble Beach


Top