Attualità

pubblicato il 17 agosto 2016

Inquinamento, solo l’Olanda verso lo stop a benzina e diesel

La Norvegia smentisce quanto emerso finora, ma annuncia provvedimenti severi

Inquinamento, solo l’Olanda verso lo stop a benzina e diesel

L'Olanda e la Norvegia suscitano da tempo le attenzioni di chi prospetta il ricambio fra automobili tradizionali e modelli ad emissioni zero, che rappresentano qui una realtà molto solida e ormai del tutto consolidata: l'anno scorso i due paesi erano al quinto (l'Olanda) e al sesto (la Norvegia) posto nella classifica delle nazioni in cui si vendono più modelli ibridi plug-in e elettrici, nonostante il parco auto circolante fosse molto inferiore rispetto ad esempio alla Germania o al Regno Unito. I veicoli con motore alternativo sono talmente popolari che Olanda e Norvegia stanno pensando di vietare del tutto le automobili a benzina o diesel, attuando una rivoluzione storica nel campo dei trasporti: le ultime indiscrezioni, emerse negli scorsi mesi, fissano al 2025 i primi divieti di circolazione. Nel frattempo la situazione è in parte cambiata.

In Norvegia un limite sulle emissioni

Un portavoce del Ministero norvegese dei Trasporti ha smentito le ipotesi e negato che il governo stia pensando di vietare le automobili con motore a benzina o diesel, rivelando che è intenzione "sostenere la diffusione delle automobili meno inquinanti utilizzando la carota anziché il bastone". Per questo motivo la Norvegia intende fissare un limite molto stringente a tutte le automobili di nuova introduzione: dal 2020, secondo un documento già approvato dal Parlamento, ogni modello dovrà emettere in media non più di 85 g/km di anidride carbonica. L'ipotesi relativa al divieto alla circolazione era stata avanzata dall'agenzia di stampa tedesca DPA, ma si è rivelata non corretta. La situazione è diversa in Olanda. Qui il Governo sta lavorando per vietare la circolazione delle auto tradizionali, come annunciato da un politico appartenente al partito Laburista.

L'Olanda è consapevole delle difficoltà

Jan Vos ha rivelato nei giorni scorsi che la proposta ha già ricevuto l'approvazione dalla Camera Bassa del Parlamento e ha "buone probabilità" di trasformarsi in legge, nonostante rimangano ad oggi una serie di incognite: Vos ha detto che il paese dovrà attrezzarsi di maggiori colonnine per la ricarica e che il divieto non verrà messo in pratica fino a quando le automobili non saranno davvero economiche, perché "spostarsi con la propria vettura non dev'essere qualcosa che solo i ricchi possono permettersi". L'anno scorso in Olanda e in Norvegia sono state vendute 88.991 e 84.401 automobili ibride o elettriche. Nel paese dei fiordi circolano 22 ibride o elettriche ogni 100 modelli, contro il quasi 10% dell'Olanda.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , auto elettrica , auto ibride


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 39
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 38
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 46
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 40
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top