Attualità

pubblicato il 17 agosto 2016

Ford, entro il 2021 guida autonoma per i viaggi condivisi

Raddoppiato lo staff nella Silicon Valley, rinforzata la collaborazione con le startup

Ford, entro il 2021 guida autonoma per i viaggi condivisi
Galleria fotografica - L'auto di Google che guida da solaGalleria fotografica - L'auto di Google che guida da sola
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 1
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 2
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 3
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 4
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 5
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 6

Mark Fields, n°1 al mondo di Ford, l'ha detto più volte: "Ci dobbiamo trasformare in un fornitore di servizi di mobilità". L'annuncio rilasciato dai piani alti dell'azienda americana nei giorni scorsi va proprio in questa direzione: entro il 2021 verrà messa su strada una flotta di veicoli a guida autonoma per la condivisione dei viaggi; si tratta di un ride sharing in stile BlaBlaCar, ma in cui il conducente è il computer e non un privato. Qualcosa di diverso, insomma, dal più noto (almeno da noi) car sharing, business nel quale comunque Ford è presente a Londra con GoDrive. Per raggiungere lo scopo sono stati aumentati gli investimenti nelle startup con le quali si è deciso di collaborare e sono stati rinforzati il team e il campus con sede nella Silicon Valley, il cui scopo è proprio quello di portare avanti le nuove frontiere della mobilità. In piena filosofia Ford ("C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti", come amava dire Henry Ford), Mark Fields ha così commentato il lancio dell'ambizioso programma con scadenza 2021: "L'automazione delle automobili sarà un passo avanti senza precedenti per la mobilità di tutti, non solo di chi può permettersi un'auto di lusso". Sì perché questo progetto di Ford è alla portata di tutte le tasche: basta avere uno smartphone, l'app e qualche euro (o dollaro) per pagarsi la corsa dal punto A al punto B. 

Autonomia al livello 4

Nel dettaglio, il veicolo che Ford vuole mettere su strada entro 5 anni sarà capace di un livello 4 di autonomia in una scala da 1 a 5 (secondo la classificazione SAE, ovvero l'associazione leader al mondo per per l'automazione di ogni genere di veicolo): in pratica, sarà in grado di fare tutto in autonomia e solo in condizioni più difficili come i cambi di corsia ad alta velocità ci sarà bisogno di un minimo di attenzione in più da parte dell'uomo, che però non avrà sterzo né pedali, ma solo la facoltà di confermare determinate operazioni. Tale tecnologia sarà montata su un'auto di grandi volumi (per la sperimentazione si sta facendo uso della Ford Fusion) e l'obiettivo è quella di diffonderla il più possibile. Al momento, i collaudi vanno avanti in California, Arizona e Michigan con 30 automobili, che già nel 2017 diventeranno 90.

Un piano studiato fin nei minimi dettagli

Dal punto di vista operativo, le operazioni messe in campo da Ford riguardano l'acquisizione o la partecipazione in quattro importanti aziende: Velodyne, specializzata nella tecnologia Lidar, ovvero uno dei punti cardine per la mappatura in HD e, quindi, la guida autonoma. E' stata inoltre acquisita l'israeliana SAIPS, leader nell'intelligenza artificiale; con Nirenberg Neuroscience LLC è stato siglato un accordo in esclusiva per la messa a punto di una tecnologia capace, tra le altre cose, di riconoscere gli oggetti e i volti. Civil Maps, in cui Ford ha investito, fornirà invece al colosso di Dearborn le sue capacità di realizzare mappe in 3D e in alta risoluzione. L'Ovale Blu sta inoltre costruendo un campus a Palo Alto (dopo la collaborazione stretta con l'Università di Aachen), dal quale usciranno i futuri esperti di guida autonoma che si andranno ad aggiungere ai 130 già impiegati nel Ford Research and Innovation Center Palo Alto aperto a gennaio del 2015. Senza dimenticare i progetti in essere niente meno che con Google.

Galleria fotografica - Ford Fusion Hydrid a guida automaticaGalleria fotografica - Ford Fusion Hydrid a guida automatica
  • Ford Fusion Hydrid a guida automatica - anteprima 1
  • Ford Fusion Hydrid a guida automatica - anteprima 2
  • Ford Fusion Hydrid a guida automatica - anteprima 3
  • Ford Fusion Hydrid a guida automatica - anteprima 4
  • Ford Fusion Hydrid a guida automatica - anteprima 5

Autore:

Tag: Attualità , Ford , auto americane , car pooling , car sharing , guida autonoma , università


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 55
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 34
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 50
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top