dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 agosto 2016

Apple, depositato un brevetto per un autoarticolato

E’ stato concesso il 9 agosto all’azienda di Cupertino e consente un miglior controllo in caso di neve

Apple, depositato un brevetto per un autoarticolato

Dai computer alle automobili. Apple fa sul serio e deposita un brevetto che però non ha a che fare con l’Apple car, almeno non con quella che era stata ipotizzata finora con le indiscrezioni sul progetto Titan. L’Ufficio brevetti e marchi registrati degli Stati Uniti ha concesso all’azienda di Cupertino, il 9 agosto, i diritti per un "un dispositivo di sterzatura per un veicolo articolato che migliora l'affidabilità durante la guida" in caso di neve o ghiaccio. In pratica quello che si evince, anche guardando i disegni, è che si tratti di un autoarticolato, di un mezzo che ha almeno due metà, e che potrebbe anche essere utile per scopi bellici. Un’idea che non è da scartare visto che gli inventori del brevetto firmato Apple provengono dall’azienda svedese che si occupa di veicoli militari Bae Systems.

La notizia però non è stata ufficializzata da Apple. Piuttosto c’è un post online su Patentlyapple.com in cui si legge: “Considerando che lo scopo del Project Titan è quello di essere su un veicolo elettrico accattivante, in grado di competere con Tesla Motors, un brevetto su un goffo veicolo articolato non è chiaramente l'immagine che Apple vorrebbe restituire al pubblico”. La faccenda quindi si complica e le ipotesi si moltiplicano. Di certo non c’è nulla e le voci più accreditate dicono che a capo dello sviluppo della Apple Car c’è lo stesso uomo che al tempo di Steve Jobs ha lavorato sul Macbook Air, sull’iPad e sull’iMac, Bob Mansfield.

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero


Top