dalla Home

Novità

pubblicato il 11 agosto 2016

Range Rover model year 2017, a tutto hi-tech

La “regina” delle fuoristrada è ancora più “autonoma” e connessa

Range Rover model year 2017, a tutto hi-tech
Galleria fotografica - Range Rover MY 2017Galleria fotografica - Range Rover MY 2017
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 1
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 2
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 3
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 4
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 5
  • Range Rover MY 2017 - anteprima 6

La versione SVAutobiography non è l’unica novità della gamma Range Rover. La britannica, infatti, si rinnova in diversi dettagli su tutta la gamma e, fin da ora, è disponibile nel model year 2017 a prezzi che partono da 100.600 euro; non poco, ma si sta parlando della più esclusiva delle fuoristrada. Ok, adesso che è arrivata la Bentley Bentayga qualcuno potrebbe avere qualcosa da ridire, ma la storia e la tradizione della Range sono inarrivabili e, comunque, la sua capacità di unire l’offroad estremo con il lusso e il comfort ne fa un modello più unico che raro. A proposito di fuoristrada, ci sono nuove funzionalità che aiutano nelle condizioni più difficili; gli altri aggiornamenti interessano invece l’infotainment e la sicurezza.

Su neve e ghiaccio si arrangia da sola. O quasi

Se siete fan del marchio Land Rover già sapete cos’hanno in mente, quali innovazioni tecnologiche stanno preparando gli inglesi per il futuro della guida offroad. Qualcosa però si sta già muovendo e sulla Range Rover MY 2017 è stata implementata la funzione Low Traction Control, che ottimizza la motricità (la capacità di trasferire potenza al suolo e, quindi, di avanzare), in modo completamente automatico e fino a una velocità massima di 30 km/h, sui manti ad aderenza prossima allo zero come fango, neve e ghiaccio.

Un “occhio” per tutto

Avete la barca e trasportarla col carrello è uno dei vostri incubi ricorrenti? La Range Rover ha pensato a voi e da ora vi offre l’Advanced Tow Assist, che sfrutta il sistema di telecamere disposte un po’ ovunque attorno alla vettura e posiziona macchina e rimorchio dove desidera il guidatore, che non deve fare altro che togliere le mani dal volante e scegliere la posizione toccando il touchscreen, mentre alle manovre provvede - in automatico - il cervellone elettronico. Quanto alla sicurezza, sono ora disponibili il Drive Pack (che comprende il monitoraggio della stanchezza del guidatore, la telecamera per l’angolo cieco, il riconoscimento segnaletica stradale, e il cruise control che si adegua ai limiti di velocità). Più ricco il Drive Pack Pro, dotato in più del cruise control adattivo con funzione stop&go (impagabile quando si affronta una coda), della frenata automatica e del sistema che interviene sullo sterzo per correggere la traiettoria in caso di abbandono involontario della corsia o di sorpasso “azzardato” (quando cioè, da dietro, sopraggiunge un altro veicolo). Si tratta di funzioni che in realtà non costituiscono una novità assoluta: altre auto, anche di categorie inferiori, già la hanno da tempo, ma rappresentano un upgrade comunque molto importante.

Più connessa e ancora più esclusiva

Non poteva mancare una rivisitazione del sistema di infotainment, che ora consente di gestire da remoto il climatizzatore: si può cioè riscaldare o rinfrescare l’abitacolo qualche minuto prima di salire in macchina. La navigazione si arricchisce invece della funzione “door to door” e quindi con più dispositivi: la destinazione impostata in auto si può trasferire allo smartphone in modo da essere accompagnati fino al portone, a piedi. Infine, ci sono nuove finiture e personalizzazioni realizzate dal reparto SVO (Special Vehicle Operations) e 19 nuove tinte di carrozzeria, perché la Range è cambiata tanto ma non lo vuole dar troppo a vedere, se non agli intenditori.

Autore:

Tag: Novità , Land Rover , auto europee , auto inglesi


Top