dalla Home

Home » Argomenti » Multe e Ricorsi

pubblicato il 1 agosto 2016

Vecchie multe all’auto? Ora c’è l’app di Equitalia

Se ricevete cartelle esattoriali, potete sfruttare Equiclick per pagarle direttamente con lo smartphone

Vecchie multe all’auto? Ora c’è l’app di Equitalia

Lo sappiamo: l’argomento non è allegro. Anzi, fa venire l’orticaria, visto che parliamo di vecchie multe non pagate, le quali si trasformano poi in cartelle esattoriali inviate da Equitalia. Ma, come automobilisti, è bene che siate informati su tutte le novità in materia. Perché può capitare a tutti di dimenticarsi di pagare un verbale, o comunque di avere a che fare con l’ente di riscossione a cui tuttora i Comuni si affidano, anche per un disguido sulle date di pagamento. Per capirci: se un autovelox in città vi ha pizzicato e avete ricevuto la contravvenzione senza saldare il debito, sarà Equitalia a bussare alla vostra porta perché voi versiate il dovuto ai Comuni (almeno sino a fine dicembre 2016; dopodiché le amministrazioni locali dovranno arrangiarsi in altro modo). La novità da conoscere è che ora c’è anche l’app di Equitalia.

A che serve e come si usa

1# Equiclick. Si chiama così l’app di Equitalia per smartphone e tablet, che vi permette di effettuare le principali operazioni. Con quest’applicazione, potete effettuare il pagamento con carta di credito e prepagata del bollettino Rav allegato alle cartelle e agli avvisi; e potete anche trovare lo sportello di Equitalia più vicino a voi. Tutto senza registrarsi.

2# Livello superiore. I servizi con autenticazione riguardano invece la consultazione delle vostre informazioni personali e necessitano dell’inserimento del nome utente (codice fiscale) e della password e del pin. Come ottenere password e pin? Collegatevi al sito dell’Agenzia delle Entrate, cliccate su Area riservata e seguite le indicazioni.

3# Diversi servizi. Una volta entrati nell’area riservata, con l’app Equiclick controllate la vostra situazione e verificate se avete debiti in sospeso. Inoltre, pagate online i documenti. E sopratutto, potete fare richiesta per ottenere la rateizzazione di una o più cartelle per debiti inferiori a 50.000 euro. Oppure chiedere di sospendere la riscossione nel caso ritieniate di non dover pagare gli importi richiesti.

A Ferragosto... niente cartelle

Prima o poi dovranno pur arrivare; ma almeno a Ferragosto per gli italiani e gli automobilisti che hanno pendenze per vecchie multe ci sarà una tregua. Equitalia ha infatti comunicato la sospensione della notifica di quasi tutte le cartelle nelle due settimane centrali del mese di agosto. Dall’8 al 22 agosto 2016, come richiesto dall’amministratore delegato del Gruppo, Ernesto Maria Ruffini, a Equitalia Servizi di riscossione e agli operatori postali, sarà sospesa la notifica del 95% delle cartelle previste per quel periodo.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , multe


Top