dalla Home

Accessori

pubblicato il 27 luglio 2016

Telecamera posteriore, adesso ci pensa anche il tuning

Gli elaboratori offrono soluzioni alternative a chi non vuole rinunciare alla retrocamera

Telecamera posteriore, adesso ci pensa anche il tuning
Galleria fotografica - Telecamere posteriori, la classifica dei prezziGalleria fotografica - Telecamere posteriori, la classifica dei prezzi
  • 1. Dacia Duster	   - anteprima 1
  • 2. Jaguar F-Type	   - anteprima 2
  • 3. BMW Serie 2 Active Tourer   - anteprima 3
  • 4. Ford Mondeo Station Wagon
   - anteprima 4
  • 5. Audi A4  - anteprima 5
  • 6. Citroen C1	   - anteprima 6

Tra i tanti accessori tecnologici oggi disponibili sulle auto, la telecamera posteriore è sicuramente uno di quelli preferiti dagli automobilisti. L'aiuto che la telecamera offre in fase di manovra, specialmente in città, ci consente di preservare i paraurti e di evitare spiacevoli visite dal carrozziere. Proprio per questo ormai tutte le Case offrono la retrocamera su gran parte della gamma, di serie o come optional. In quest'ultimo caso la cifra richiesta per il dispositivo, spesso abbinato ai sensori di parcheggio, può variare parecchio, come vi abbiamo già detto nella classifica delle telecamere posteriori dalla più economica alla più cara.

Per chi invece ha deciso di non dotare l'auto di retrocamera, o per chi invece è ancora affezionato alla propria auto classica, arrivano nuove soluzioni dal tuning. Il mondo dell'elaborazione, che non è più solamente sinonimo di modifiche estetiche o meccaniche, si orienta sempre di più verso le alternative per l'elettronica di bordo. Simoni Racing, ad esempio, propone un portatarga con telecamera HD integrata, impermeabile all'acqua e resistente a polvere e fango. Il dispostivo, proposto ad un prezzo di 70,76 euro, dev'essere però collegato allo schermo già installato in vettura. Resta comunque la spiacevole possibilità che, dopo aver fatto un ottimo parcheggio, qualcuno possa decidere di portarci via, cacciavite alla mano, il tecnologico portatarga. Tante altre soluzioni "alternative" arrivano poi dal web o dai social: spopolano ad esempio i video dei sistemi, anche wireless, che consentono di collegare una piccola telecamera, montata vicino alla targa, allo schermo del proprio smartphone.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , tuning


Top