dalla Home

Mercato

pubblicato il 26 luglio 2016

PSA e SAIPA alla conquista del Medio Oriente

Il gruppo francese stringe un accordo con il costruttore iraniano per le future strategie di crescita

PSA e SAIPA alla conquista del Medio Oriente
Galleria fotografica - PSA firma l'accordo con SAIPAGalleria fotografica - PSA firma l'accordo con SAIPA
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 1
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 2
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 3
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 4
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 5
  • PSA firma l\'accordo con SAIPA - anteprima 6

L'Iran si conferma per il Gruppo PSA Peugeot Citroen un paese chiave per la strategia di sviluppo e crescita nella regione del Medio Oriente. Dopo l'accordo di gennaio 2016 con la Iran Khodro (qui il nostro articolo), PSA ha sottoscritto oggi con SAIPA, partner della casa del Double Chevron già dal 1966, un contratto di joint-venture per la produzione e la commercializzazione di veicoli Citroen. SAIPA è una sigla poco conosciuta da noi, ma è il secondo produttore di auto della regione MENA (Medio Oriente - Nord Africa) e rientra tra i venti più grandi costruttori al mondo, con un'attività industriale dislocata su quattro continenti e un'esportazione presso 21 paesi. La collaborazione strategica tra le due aziende coprirà l’intera catena del valore, dalla progettazione alla commercializzazione dei veicoli, che saranno prodotti nel sito di Kashan. Nei prossimi 5 anni la società investirà oltre 300 milioni di euro in strutture industriali e in Ricerca & Sviluppo, mentre i primi veicoli usciranno dalle linee di produzione della fabbrica nel 2018.

"Oggi inizia una nuova fase della nostra collaborazione con SAIPA. Vogliamo proporre ai clienti iraniani veicoli moderni e il meglio in termini di comfort, sicurezza e tecnologia", ha detto Carlos Tavares, Presidente del Direttorio del Gruppo PSA, in occasione della sottoscrizione dell’accordo, che conferma le ambizioni internazionali del Gruppo PSA. Nel 2015 il colosso francese ha venduto circa tre milioni di veicoli in tutto il mondo e da gennaio a giugno di quest'anno ne ha consegnati in Europa più di un milione, con una crescita del 7,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. L'obiettivo nel nostro paese è addirittura quello di diventare il primo gruppo automobilistico straniero entro il 2020, come ci ha detto in una recente intervista Massimo Roserba, il nuovo direttore generale Italia di Gruppo PSA. 

Autore: Redazione

Tag: Mercato , auto europee , dall'estero


Top