dalla Home

Attualità

pubblicato il 25 luglio 2016

Cani e gatti in auto: il Ministero dice "no" alla cintura specifica

Chi prova le alternative al contenitore rischia 84 euro di multa e un punto in meno sulla patente

Cani e gatti in auto: il Ministero dice "no" alla cintura specifica
Galleria fotografica - Animali in auto, come trasportarliGalleria fotografica - Animali in auto, come trasportarli
  • 1. Un pasto 2 ore prima di partire - anteprima 1
  • 2. Ognuno al suo posto, anche il cane! - anteprima 2
  • 3. Un bel baule con divisorio, l\'ideale! - anteprima 3
  • 4. Cintura di sicurezza per cani - anteprima 4
  • 5. Si deve abituare gradualmente all\'auto - anteprima 5
  • 6. Meglio fare una pausa ogni tanto - anteprima 6

Il quesito posto da un comando di Polizia locale era chiaro: gli animali domestici possono essere trasportati in auto allacciandoli con la cintura di sicurezza a loro riservata? Non la cintura per le persone, ovviamente; ma la cintura particolare, speciale, destinata agli animali. La risposta l’ha data il ministero dei Trasporti, col parere numero 4372/2016 dei giorni scorsi: no, niente cintura di sicurezza destinata a cani e gatti. Perché per i nostri amici esiste una norma specifica, che dev’essere sempre seguita, senza eccezioni. E senza svolazzi di fantasia da parte dei vari padroni: in macchina il Codice della Strada va sempre rispettato, anche se la cintura specifica pare garantire protezione adeguata agli animali.

Cosa dice la legge

Come ricorda il ministero dei Trasporti, l’articolo 169 del Codice della Strada, al comma 6, vieta il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore. Oppure nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri. In generale, in tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida.

Quale multa

Per chi non rispetta quell’articolo del Codice della Strada, multa di 85 euro e sottrazione di un punto della patente. A cui non si scappa, perché la contestazione è immediata, con Polizia o Carabinieri che fermano subito il guidatore. Ma molto dipende dalla valutazione che l’agente delle Forze dell’ordine dà in merito al possibile fastidio causato dall’animale al guidatore. Se reputa che il cane o il gatto siano un pericolo, un ostacolo, allora scatta la contravvenzione.

Per saperne di più leggete l'articolo su come trasportare gli animali in auto.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada


Top