dalla Home

Attualità

pubblicato il 22 luglio 2016

Auto a guida autonoma, la Germania pensa alla scatola nera

Servirebbe a capire con la massima precisione la dinamica dell’incidente per riuscire poi a evitarne di simili

Auto a guida autonoma, la Germania pensa alla scatola nera

È impossibile prevedere se in futuro, con le auto a guida autonoma, si arriverà alla sospirata quota zero incidenti stradali. I dubbi sulla reale efficacia delle vetture senza conducente, in termini di diminuzione dei sinistri, arrivano da più parti, specie dopo gli incidenti delle ultime settimane che hanno coinvolto veicoli robot. Senza parlare della questione morale, ossia della macchina che, in situazioni di estremo pericolo, deciderà se sia meglio un certo tipo di incidente (che coinvolge le cose) o un altro (con feriti e morti). Anche per questi motivi, in Germania si pensa alla scatola nera sulle self-driving car. Infatti, secondo quanto dichiarato all'agenzia stampa Reuters dal ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, in Germania c’è una proposta di legge allo studio, con l’obiettivo di garantire sempre la sicurezza delle vetture senza guidatore. Per poi capire con la massima precisione la dinamica dell’incidente: cosa che permette poi in seguito di prevenire sinistri analoghi. La Germania pensa anche a un guidatore con patente che utilizza la vettura robot, pronto a intervenire in caso di necessità.

Ancor prima di installare nuovi dispositivi, però, sarà il caso di sgombrare il campo da qualsiasi tipo di equivoco. Le Case che producono auto a guida autonoma dovranno dire a chiare lettere, magari in una sorta di contratto di acquisto o nei libretti d’uso e manutenzione, se la vettura va davvero da sola. O se necessita di una persona sempre e comunque vigile, che si metta al volante quando le cose di mettono male. In quest’ultima situazione, allora dovrà essere ancor meglio specificato se si tratta davvero di una macchina che guida da sé al 100%, e non magari di una sorta di “ibrido”, con qualche ausilio per il conducente. Chiamato a evitare sinistri in situazioni delicate, che laser, sensori e telecamere non elaborano.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top