dalla Home

Test

pubblicato il 14 luglio 2016

Triumph Bonneville T120, la prova di OmniMoto.it [VIDEO]

Sotto l’abito vintage si nascondono evoluzione e tecnologia

Classica ma al passo con i tempi. La nuova Triumph Bonneville T120, svelata nel corso di Eicma 2015, è una modern-vintage: una moto che conserva il fascino e parte del look della sua antenata (1959), ma adotta recenti tecnologie che testimoniano l’evoluzione del progetto nel tempo. Da un lato le cromature classiche, le ruote a raggi e il faro tondo, e dall’altro il Ride By Wire con due riding mode, la frizione antisaltellamento, il controllo della trazione, l’ABS e le luci a LED. Il nostro Diego l’ha analizzata nel Perché Comprarla di OmniMoto.it, dopo aver messo alla prova il suo bicilindrico a 8 valvole da 1200cc raffreddato a liquido. Con gli 80 CV erogati dal propulsore si riesce a far tutto, senza troppa fretta, divertendosi e consumando il giusto. La ciclistica – telaio e sospensioni sono di nuova fattura – è sempre sincera e il comfort percepito è cresciuto ulteriormente rispetto al passato, grazie a una sella più comoda e a vibrazioni più contenute. Il prezzo di partenza della T120 è di 11.900 euro, ma è difficile resistere alla tentazione di personalizzarla attingendo dall’ampio catalogo accessori.

Intanto in questa settimana a due ruote abbiamo commentato il risultato della Superbike a Laguna Seca, in attesa del prossimo weekend che vedrà invece la MotoGP impegnata nel round tedesco: qui gli orari tv. E mentre registravamo un miglior clima di fiducia delle imprese dell’automotive abbiamo cercato di fare chiarezza sulle responsabilità nei casi di caduta in città a causa di una buca. Suggerendo, infine, a tutti i motociclisti (e non solo) le cinque spiagge italiane più belle da visitare.

Autore: Redazione

Tag: Test , moto


Top