dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 luglio 2016

Alfa Romeo fa tornare il lavoro a Cassino

Lo stabilimento comincia a risvegliarsi grazie alla produzione di novità come la Giulia

Alfa Romeo fa tornare il lavoro a Cassino
Galleria fotografica - Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché noGalleria fotografica - Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 1
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 2
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 3
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 4
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 5
  • Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no - anteprima 6

Se n'è parlato tanto ed ora che la Alfa Romeo Giulia è su strada (qui le consegne) e si può ordinare lo stabilimento di Cassino, dove viene prodotta al ritmo di 60 auto al giorno, inizia a risvegliarsi. Gli operai che la assemblano si fermeranno per due settimane, dall’8 al 21 agosto, mentre i colleghi che si occupano della Giulietta andranno in ferie anticipate dal 25 luglio al 21 agosto, sfruttando anche la solidarietà. All’orizzonte quindi si intravedono buone prospettive per la fabbrica, che compie 45 anni. Dal 22 agosto dovrebbe iniziare la produzione del primo SUV Alfa Romeo, lo Stelvio, che verrà svelato al Salone di Parigi, e nel 2018 dovrebbe essere la volta della nuova Giulietta. Il periodo di solidarietà dovrebbe quindi finire nei prossimi mesi e, concluso il riassorbimento totale dei lavoratori, potrebbe anche arrivare il momento di nuove assunzioni, visto che a Cassino dovrebbe essere prodotta la nuova ammiraglia Alfa Romeo (qui il nostro rendering esclusivo). Ma sono sotte ipotesi da confermare.

Il “fenomeno” Giulia, lo sarà anche nelle vendite?

Fin dalla sua presentazione la Giulia ha destato un enorme interesse. Era il 24 giugno 2015 quando è stata presentata alla stampa e al Salone di Francoforte 2015, quando è apparsa per la prima volta in pubblico, ha attirato un'enorme folla di visitatori allo stand Alfa Romeo. L'attenzione è sempre rimasta alta e la Giulia ha reppresentato anche il ritorno in grande stile di Alfa Romeo in America; a marzo 2016 è stata presentata al Salone di New York e per l'occasione è stato ideato un cartellone emblematico che ha fatto molto discutere (qui le foto). Ai primi di maggio è salita sul Quirinale, dove ha incontrato il Presidente della Repubblica, Sergio Matterella, e poi il Premier, Matteo Renzi. In versione Quadrifoglio è stata arruolata dai Carabinieri e Sergio Marchionne, durante la consegna (qui le foto e il video della cerimonia) ha detto: “E’ la prima volta in questi 12 anni in cui sono in Fiat, che mi sento di dire che questa macchina non ha niente da far rimpiangere rispetto alle concorrenti tedesche. Siamo ritornati a fare quello che sapevamo fare bene”. A fine maggio è iniziata la commercializzazione ed è stato lanciato lo spot tv (qui il video della pubblicità) e durante il primo porte aperte 35mila italiani si sono messi in fila per vederla. I prezzi di listino ufficiali hanno una base di 35.500 euro per la 2.2 diesel 150 CV manuale e 79.000 euro per la Quadrifoglio 2.9 biturbo da 510 CV (qui il confronto con la concorrenza). Sul versante sicurezza ha ottenuto 5 stelle ai Crah Test Euro NCAP (qui i dettagli), ma riuscirà a raccogliere buoni risultati di vendita? La risposta arriverà solo con il tempo, anche perché si tratta di un'auto che guarda più alle flotte che ai privati.

Le nostre prove e le risposte alle vostre domande

La Giulia è stata spesso oggetto delle nostre prove. Abbiamo guidato la diesel da 180 CV (qui il video) e naturalmente la Quadrifoglio (qui la video prova), ma l’emozione più grande l’abbiamo vissuta poco tempo fa, quando il nostro Andrea, insieme alla Giulia, ha avuto il privilegio di rappresentare l’Italia sulla collina di Goodwood, durante il mitico Festival of Speed (qui il video). Pregi e difetti li abbiamo messi in luce nel consueto “Perché comprarla… e perché no”, che potete rivedere qui sotto (e nelle foto esclusive della gallery), mentre se volete sapere come abbiamo risposto alle vostre domande vi suggeriamo di rivedere la diretta Facebook “OmniAuto.it Risponde sulla Giulia”. E altre sorprese stanno arrivando...

Alfa Romeo Giulia | Perché comprarla… e perché no

Forse non ha le ultime tecnologie delle tedesche, ma con un assetto e una linea così non teme confronti.

Scheda Versione

Alfa Romeo Giulia
Nome
Giulia
Anno
2016
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Curiosità , Alfa Romeo , auto europee


Listino Alfa Romeo Giulia

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.2 Turbo MT6 150cv Giulia posteriore diesel 150 2.1 5 € 35.500

LISTINO

2.2 Turbo MT6 150cv Giulia posteriore diesel 150 2.1 5 € 35.500

LISTINO

2.2 Turbo MT6 150cv Business Launch Edition posteriore diesel 150 2.1 5 € 37.300

LISTINO

2.2 Turbo MT6 150cv Business Launch Edition posteriore diesel 150 2.1 5 € 37.300

LISTINO

2.2 Turbo MT6 150cv Super posteriore diesel 150 2.1 5 € 38.000

LISTINO

2.2 Turbo AT8 150cv Giulia posteriore diesel 150 2.1 5 € 38.000

LISTINO

2.2 Turbo MT6 150cv Super posteriore diesel 150 2.1 5 € 38.000

LISTINO

2.2 Turbo AT8 150cv Giulia posteriore diesel 150 2.1 5 € 38.000

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top