dalla Home

Test

pubblicato il 10 ottobre 2013

Dossier MATT TEST

Mercedes-Benz CLS 63 AMG sfida Ducati Diavel [VIDEO]

Matt: "Due universi paralleli, uniti da potenza e passione per la sportività"

Quando il team di OmniAuto.it mi ha chiesto cosa ne pensavo di un testa-a-testa (stretta!) tra la CLS 63 AMG e la Ducati Diavel, beh, ho subito urlato “Sì!”: cosa avreste detto voi? Infatti! Parlando della joint venture tra i due marchi, tutto sembra romantico. Da quest’anno infatti, l’AMG Mercedes e la Ducati collaborano su molti fronti e al Motor Show di Bologna 2010 ne hanno dato l’annuncio ufficiale. Prima di tutto, la partnership riguarda la squadra della MotoGP, per la quale AMG è sponsor di Valentino “The Doctor” Rossi e il mio connazionale Nicky “Kentucky Kid” Hayden.

Ma veniamo alle power-protagoniste di questa prova. Di solito la CLS 63 AMG possiede “solo” 525 cavalli nella versione “standard”, ma questo esemplare che provo è in versione AMG Performance Pack e quindi raggiunge i 557 CV di potenza. Anche la coppia in questo caso aumenta da 700 Nm a 800 Nm. Un vero mostro. Dall’altro lato del ring invece abbiamo la Ducati Diavel che, anche se in questo caso non è in versione Carbon, onestamente devo rispondere…chi se ne frega! E’ comunque un spettacolo su due ruote made in Borgo Panigale, e basta. Pesa solo 210 kg e sfrutta quindi bene i suoi 162 CV e la coppia di 127,5 Nm. Solo a titolo informativo: accelera da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi. My Goood!

Questa AMG è davvero bella, almeno ai miei occhi, anche se mi emoziono moltissimo anche davanti alla classe C AMG per le sue dimensioni che sono per me quelle ideali. Il nuovo motore V8 tutto AMG è di 5,5 litri con la tecnologia bi-turbo e il suo sound è eccezionale per dire poco. Giocando liberamente col cambio a sette marce AMG Speedshift MCT posso scegliere tra la modalità Sport o in l’automatico o ancora usando le palette nelle modalità Sport+ oppure Manual, selezionabili dalla console AMG Drive Unit. L’azione della nuova leva E-Select è semplice e comodissima. Infine, l’AMG Ride Control regola le sospensioni sempre in maniera ottimale per un comportamento nelle curve e in accellerazione molto equilibrato, nonostante i 1.870 kg di peso della vettura.

La Diavel si avvicina molto alla filosofia della CLS AMG. L’intenzione è infatti stata quella di creare una moto sempre con lo spirito Ducati ma, diversa e, devo dire, che ci sono riusciti. La Diavel toglie il fiato da fermo e, mi confermano, fra le curve è divertentissima, oltre ad avere un’accelerazione davvero fulminea.

Una partnership che, se funziona come questi due mostri, mi auguro durerà a lungo!

La Pagella di MATT

Voto Globale: 10/10
Esiste qualcosa di più esagerato di questi due sofisticati mostri da strada? L'una o l’altra – l’AMG o la Ducati - sanno svolgere i loro doveri nella vita ed entrambe sono tra le più belle delle loro specie.

Quanto é sexy: 10/10
Sono diverse, ma la CLS insieme alla Diavel è bellissima, e viceversa. Una splendida sintonia.

Quanto é cattiva: 9/10
Cattivissime sì, ma non solo. E per la maggior parte delle loro vite saranno condotte con prudenza su tutte le strade... anche se calibrandole nei modi più aggressivisi meriterebbero un 10!

La consiglieresti? 9/10
Solo se la persona in questione è consapevole di quello che sta per comprare. Non sono giocatoli questi mezzi, bisogna capirli e rispettarli. Mi raccomando.

Quanto é utile: 10/10
Non esiste niente che non sanno fare per strada, e alla perfezione aggiungo. La CLS AMG o la Diavel, sono utilissime in tutti i sensi anche se tanti darebbero forse un 7 alla Ducati per le due ruote mancanti:)

Vale quel che costa? 8/10
(139.386 euro)
Questo è un poco più delicato... Se la Diavel è "raggiungibile", la CLS sicuramente sarà appannaggio di meno persone. Ma in entrambe i casi, si tratta di ottimi prodotti, di qualità ed emozione: perchè non spendere quindi?

Autore: Matt Davis

Tag: Test , Mercedes-Benz , moto


Top