dalla Home

Mercato

pubblicato il 2 novembre 2007

Chrysler Italia continua a crescere

Vendite al +8% nei primi 10 mesi

Chrysler Italia continua a crescere

In Italia il Marchio americano Chrysler continua a incrementare il proprio successo di vendita, confermando che le immatricolazioni nel nostro paese risultano essere seconde al solo bacino statunitense. Il Gruppo di cui, oltre a Chrysler, fanno parte anche Jeep e la briosa Dodge, conferma la sua crescita nei volumi di vendita nei primi dieci mesi dell'anno con 18.300 auto immatricolate pari ad un incremento dell' 8% rispetto al periodo gennaio-ottobre 2006. Nel mese di ottobre i tre Marchi americani hanno realizzato una crescita del 17% rispetto allo stesso mese dello scorso anno superando le 2.000 unità immatricolate.

Le vetture vendute nel nostro paese - precisamente 5.750 Chrysler, 10.200 Jeep e 2.350 Dodge - confermano le proprie posizioni strategiche da tempo consolidate. Nello specifico stiamo parlando del Chrysler Voyager che, nel segmento dei Large MPV, continua a riscuotere successi con 3.100 unità immatricolate da gennaio ad ottobre, mentre tra le SW di lusso la 300C prosegue nell'essere considerata positivamente dal mercato, nonostante numeri non paragonabili alla più cara (e simile, se si considera la parentela con la ex-cugina Mercedes Classe E) concorrenza tedesca.

Per quel che riguarda il Marchio Dodge, oltre a Caliber, il mercato italiano sembra aver accolto bene il nuovo Nitro: dal suo debutto presso gli show-room avvenuto a fine settembre, Nitro ha consuntivato circa 500 immatricolazioni.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Chrysler , immatricolazioni , produzione


Top