dalla Home

Test

pubblicato il 6 luglio 2012

Dossier MATT TEST

Jeep Grand Cherokee Unlimited, la prova di Matt [VIDEO]

Matt: "La storia del 4x4, ma con piu' comfort e... diesel!"

Quando si parla delle 4×4 vere e allo stesso tempo premium, spesso il dibattito gira intorno a due storici marchi con due modelli altrettanto rappresentativi alle spalle: Land Rover Range Rover e Jeep Grand Cherokee. Entrambe hanno grandi qualità, ma la Grand Cherokee – come americano sono di parte? – offre quel giusto mix tra comfort e affidabilità che le permette di essere una validissima alternativa alla Range o alle tedesche. E poi è una Jeep, un nome, una garanzia di robustezza.

La mia versione preferita della Grand Cherokee è la CRD, ovvero quella equipaggiata col motore turbodiesel italiano fatto dalla emiliana VM Motori. Stiamo parlando di un di 3 litri turbodieselato con 241 cv e, più importante, 550 Nm di coppia dai 1.800 fino ai 2.800 giri. Davvero notevole.

Abbiamo percorso strade provinciali, statali, autostrade e in tutte queste condizioni è emerso come questa Jeep metteva in luce un comfort molto elevato, rilassando chi si trovava alla guida, nonostante il rollio notevole elo sterzo poco diretto nei tratti misti più guidati, una caratteristica più che comprensibile date le potenzialità da “Tuttoterreno” di questo mezzo.

Ma poi, sul fuoristrada fatto di sentieri insidiosi e rocciosi, tutto torna. Le sospensioni regolabili e una erogazione soft della tanta coppia a disposizione confermano che il compromesso c’è per questa Grand Cherokee, che si propone come una degna erede delle sue antenate, a cui aggiunge tanto comfort e raffinatezza che, per un prezzo di acquisto di oltre 50.000 euro, non stonano affatto.

La Pagella di MATT

Voto Globale: 9/10
Dopo la Wrangler che è il modello simbolo della Jeep, arriva la Grand Cherokee in classifica. Questa ultima edizione è bella fuori e dentro, e la qualità è aumentata.

Quanto é sexy: 9/10
E' Jeep più attraente agli occhi di tutta la gamma. E anche le proporzioni mi aggradano...

Quanto é cattiva: 9/10
Solo la Wrangler è più cattiva, soprattutto in fuoristrada. L'allestimento “Limited” però è una bella inizione di appeal!

La consiglieresti? 10/10
Tra quelle che amano andare fuori strada ci sono poche opzioni quando il sentiero è davvero estremo. La Grand Cherokee è tra le migliori, comoda e pratiche come poche altre.

Quanto é utile: 10/10
Un bagaglio enorme, abitacolo comodo e spazioso, sospensioni regolabili e la capacità di rimorchiare una montagna con questo diesel: serve altro?

Vale quel che costa? 8/10
(51.651 euro)
Dovete comprendere che da dove vengo, da Detroit, un SUV del genere costerebbe prezzo di base forse 30.000 euro. Ma per l’Europa il prezzo di questa Grand Cherokee è giusto.

Autore: Matt Davis

Tag: Test , Jeep , auto europee


Top