dalla Home

Test

pubblicato il 25 settembre 2012

Dossier MATT TEST

Mazda CX-5, come va il 2.2L Skyactiv-D AWD 175 CV [VIDEO]

Matt: "Lo "Sportover" definitivo, provare per credere!"

E’ ormai un evento raro provare una nuova auto che abbia delle caratteristiche innovative e sorprendenti visto che spesso ci troviamo di fronte a “nuovi” modelli che in realtà risultano piuttosto una copia di una copia di altri modelli “di famiglia”. Ecco perchè ero molto curiosio di provare la nuova Mazda CX-5, il crossover dall’immagine sportiva che deve soddisfare il segmento medio e che ha tutte le carte in regola per riuscirci… Certo, vista l’agguerrita concorrenza questa è stata decisamente una mossa molto coraggiosa da parte di Mazda che però, come in passato, non si tira indietro davanti alle sfide più impegnative osando e, nonostante il periodo non facile, investendo tanto e con criterio. E i risultati positivi non tardano ad arrivare…

Partiamo subito col dire che il design della CX-5 mi piace, molto “zum-zum”, sportiveggiante e ricercato. Le dimensioni esterne poi sono adeguate e idonee per fare di tutto un po’ con questo “Sportover” (ovvero, secondo me, l’ideale Crossover-sportivo!), senza trascurare lo spazio nell’abitacolo, capace di accogliere cinque persone e le loro valigie. Oppure, come ultimamente mi capita di fare, due persone e tanta attrezzatura sportiva per potersi godere il tempo libero facendo lo sport che più vi piace: altrimenti che gusto c’è ad avere il tempo libero se non lo si usa no?

Al volante della CX-5 Skyactiv mi sento bene, e per “bene” intendo che ogni comando è al posto giusto e, in particolare in questa versione da me provata “Super full-optional”, non manca davvero nulla. Tutto è leggibile e a portata di mano e l’interfaccia multimediale di bordo (stereo, lettore mp3, bluetooth, usb, vivavoce telefono) legge la musica dal mio iPhone che è una bellezza. Volete mettere quanto mi godo di più un viaggio, ma anche e soprattutto il traffico cittadino ascoltando la mia playlist on demand???

Quando poi affondo il piede, mi ricordo che sotto al cofano pulsa il motore 2,2 litri turbodiesel con Skyactiv da 175 CV che, in questa versione, è abbinato all’ottimo cambio automatico Mazda con trazione integrale AWD. Pronto, con una favolosa progressione e assolutamente pulito; sì perchè, nonostante la trazione integrale e il cambio automatico questa CX-5 ha consumi di carburante davvero contenuti e – plauso al Costruttore giapponese – rispetta le normative antinquinamento Euro 6 e senza i filtri e catalizzatori speciali aggiunti. Come chiedere di più???

Se pensate che quello che dico non rispecchi il vero, molto onestamente, vi chiedo di provarla. Non ci sono trucchi, ne inganni: la nuova Mazda CX-5 mi ha conquistato con contenuti più Premium di molte altre competitor dal prezzo più elevato. E fatemi sapere ehhh!?!

La Pagella di MATT

Voto Globale: 9/10
Quindi, WOW!!! Questa Mazda ha di tutto e di più, sia come design che quando la si guida. Mi chiedo quindi: perchè pagare per altri modelli simili, ma più brutti e più costosi?

Quanto é sexy: 8/10
Qui ancora e’ una questione di percezione o gusti, ma ai miei occhi la CX-5 ha delle proporzioni e delle linee piu’ attraenti tra i crossover.

Quanto é cattiva: 9/10
Con questo nuovo motore 2,2 turbodiesel e 175 CV mi diverto un sacco. Sì questo è il top della gamma, capisco, e le motorizzazioni piu’ popolari forse non entusiasmano così tanto, ma si vede che la CX-5 “walks the walk” quando la Mazda dice che è un crossover sportivo!

La consiglieresti? 10/10
Prendo il rischio qui di dire una cosa che farà storcere il naso a molti: se in questo segmento avete il coraggio di cambiare e non "parlare solo tedesco", dovete comprare questo CX-5. Abbiate fede.

Quanto é utile: 10/10
Il più spazioso in assoluto tra i conocorrenti – per i passaggeri e per il carico – il più efficiente, il più pulito e il più sportivo. Domande?

Vale quel che costa? 9/10
(33.850 euro (cambio manuale))
Per questa motorizzazione, la Mazda è stata un pochino alta. Meglio stare sul 160 CV e allora sì che il prezzo e le prestazioni sono "vantaggiose"

Autore: Matt Davis

Tag: Test , Mazda , auto giapponesi


Top