dalla Home

Attualità

pubblicato il 6 luglio 2016

Schumacher, "il suo mito non scomparirà"

Sabine Kehm parla così ai giornalisti che vogliono sapere come sta l'ex campione di Formula 1

Schumacher, "il suo mito non scomparirà"
Galleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un CampioneGalleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un Campione
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 1
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 2
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 3
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 4
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 5
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 6

C'è ancora il massimo riserbo sulle condizioni di salute di Michael Schumacher, ma dopo mesi di silenzio la sua manager, Sabine Kehm - l'unica persona autorizzata dalla famiglia a rilasciare dichiarazioni ufficiali su di lui - ha incontrato i giornalisti ricevendo il premio alla carriera del campione in sua vece. “Sapete bene che non posso parlare delle sue condizioni fisiche dovete rispettare la volontà dei suoi familiari che vogliono mantenere riservate le informazioni sul suo stato di salute - ha detto - . Bisogna agire così, del resto, per tutelarlo. Vogliamo continuare a portare avanti i suoi impegni comunque. Sono certa che se Michael avesse potuto sarebbe stato qui oggi e si sarebbe divertito molto" (il riferimento è al Nürburgring Award, consegnato in occasione dell’Adac Zurich 24 Ore). "Sia io che la sua famiglia siamo certi che il suo mito non scomparirà - ha aggiunto - . Al momento però dobbiamo mantenere il riserbo. La situazione è così complicata, d’altronde, che non è opportuno rilasciare dichiarazioni. Credo che tutti possiate capire quanto sia delicata la situazione".

Le ultime parole ufficiali sul suo stato di salute c'erano state più di un anno fa, a maggio 2015, quando Sabine Kehm aveva detto che le misure di sicurezza attorno alla villa in Svizzera dove si trova Michael erano state rafforzate per motivi di privacy. "Qualche volta, quando il clima lo permette Michael viene trasportato su una speciale e sofisticata sedia a rotelle per respirare nel giardino - aveva raccontato -. Ma bisogna stare sempre attenti". Le ultime indiscrezioni parlano di una consistente perdita di peso (sarebbe arrivato a pesare meno di 45 kg, contro i 75 kg di quando era in forma). La riabilistazione è molto delicata e l'unica cosa che si può fare è sperare per il meglio.

 

Autore: Redazione

Tag: Attualità , schumacher


Top