dalla Home

Test

pubblicato il 6 luglio 2016

Dossier Roma-Forlì

BMW 330e, la prova dei consumi reali

Potente e scattante come poche, l'ibrida plug-in costa come una diesel e riesce a fare più di 40 km in elettrico

BMW 330e, la prova dei consumi reali
Galleria fotografica - BMW 330e, test di consumo reale Roma-ForlìGalleria fotografica - BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 1
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 2
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 3
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 4
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 5
  • BMW 330e, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 6

Dite la verità, voi comprereste una BMW Serie 3 ibrida plug-in al posto di una classica diesel? Ammetto che anch'io sarei stato titubante prima di guidare la nuova BMW 330e, ma dopo la prova consumi Roma-Forlì posso dire che alcuni clienti della Casa tedesca farebbero bene a pensarci. L'importante è avere un garage dove ricaricare durante la notte la batteria, un lavoro nella stessa città dove si vive e un percorso casa-ufficio e ritorno che non supera i 40 km; in questo caso il risparmio nei costi chilometrici è davvero alto perché si può viaggiare sempre in modalità elettrica spendendo meno di una city car a metano. Anche al momento dell'acquisto la spesa per una 330e si piazza a metà strada fra una 325d e una 330d, ma con prestazioni sportiveggianti più vicine alla 6 cilindri diesel. Tornando ai consumi sul tratto standard di 360 km la nuovissima BMW 330e mi ha permesso di ottenere un consumo medio di 4,6 l/100 km, buono per una quattro porte benzina+elettrico da 252 CV ed equivalente a 21,74 km/l. La cosa bella è che i primi 38 km in uscita dal centro di Roma li ho fatti tutti in elettrico nel silenzio più totale (14,5 kWh/100 km, 6,9 km/kWh) spendendo 1,42 euro di elettricità (5,7 kWh di capacità netta della batteria per 0,25 euro/kWh), cifra che sommata ai 23,17 euro di benzina porta il totale del viaggio Roma-Forlì a 24,49 euro. Per la ricarica elettrica i tempi sono piuttosto brevi, sia a casa che nelle colonnine pubbliche come quelle EnelDrive che ho utilizzato con tessera Tutto Compreso Ricarica Pubblica da 30 euro al mese. Peccato che come al solito simili gioielli tecnologici siano riservati a pochi pionieri dell'ibrido plug-in in cerca di una berlina premium, visto che per fare la 330e bella come la vedete qui occorre partire dai 51.430 euro della Luxury Line e superare i 65.000 euro con gli optional.

La sportività che ho citato prima si esprime soprattutto nell'accelerazione veemente dei due motori che in caso di kick down spingono in avanti la 330e nonostante i suoi 1.735 kg di peso rendendo facile ogni sorpasso e dando un senso di potenza quasi infinita. Lo stile di guida è esattamente uguale a quello delle altre Serie 3, visto che il 4 cilindri turbo di 2 litri e 184 CV è piazzato in posizione anteriore longitudinale ed è collegato ad un cambio automatico 8 marce che al posto del convertitore di coppia ha nel carter a campana un motore elettrico da 88 CV che - da solo o col termico - trasmette la potenza complessiva alle ruote posteriori. Insomma, con 252 CV la tipica grinta BMW è al sicuro così come il piacere di guidare la media tedesca. Viaggiando con le batterie scariche le economie si riducono di molto, come dimostrano i 9,8 l/100 km (10,2 km/l) nel denso traffico romano, ma le prestazioni elevate restano, così come nel percorso misto urbano/extraurbano dove ho ottenuto una media di 6,5 l/100 km (15,3 km/l), esattamente uguale a quella autostradale. Nella prova dell'economy run a batterie scariche sono invece sceso a 4,0 l/100 km (25 km/l), mentre lo stesso test con il pieno elettrico mi ha permesso di percorrere 43 km con un consumo di 12,6 kWh/100 km (7,9 km/kWh). Se necessario la 330e può anche ricaricare la batteria con il motore termico, fino all'80% della capacità: basta mettere la leva del cambio in Sport e vedere l'autonomia elettrica che sale di un km per ogni km percorso, ma questa comodità in stile "gruppo elettrogeno" la si paga con un consumo medio che supera anche i 12 l/100 km (8,3 km/l).

Dati

Vettura: BMW 330e Luxury Line
Listino base: 51.430 euro
Data prova: 03/06/2016
Meteo: Variabile/Pioggia, 22°
Prezzo carburante: 1,399 euro/l (Benzina)
Km del test: 1.155
Km totali all'inizio del test: 3.911
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 77 km/h
Pneumatici: Bridgestone Potenza S001 RFT - 225/50 R17 94W

Consumi

Media "reale": 4,60 l/100 km (21,74 km/l)
Computer di bordo: 4,5 l/100 km
Alla pompa: 4,7 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 24,59 euro
Spesa mensile: 51,48 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 311 km
Quanto fa con un pieno: 891 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Test , Bmw , auto europee , auto ibride , carburanti


Top