dalla Home

Curiosità

pubblicato il 30 giugno 2016

Yamaha Tracer 700, la prova di OmniMoto.it

È la nuova crossover media della Casa di Iwata. Sorprende per qualità generali, versatilità e divertimento

Yamaha Tracer 700, la prova di OmniMoto.it

La Yamaha Tracer 700 è una delle moto più attese del momento, che ha fatto discutere subito dopo la sua presentazione e ha fatto salire l'acquolina di molti motociclisti, compresi i colleghi di OmniMoto.it che hanno potuto saggiarne le qualità fra le strade delle Dolomiti. Si tratta della terza moto sull'ottima base del bicilindrico parallelo 700, dopo la MT-07 e XSR700, ma è senza dubbio la proposta più versatile grazie all'impostazione da crossover, la protezione aerodinamica e la possibilità di montare borse da viaggio. Tra le curve il divertimento è assicurato. Equilibrata ma svelta, la Tracer 700 appaga chi non rinuncia al piacere di guida e “danza” coinvolgente tra una piega e l’altra. Rispetto alla MT-07 è necessaria un po’ di fisicità in più nei rapidi cambi di direzione ma allo stesso tempo si fanno apprezzare la maggiore stabilità e omogeneità nella discesa in piega, che favoriscono anche il feeling con l’anteriore. Unica pecca, la sospensione posteriore ha una risposta un po’ secca sullo sconnesso e quando si affrontano tratti di asfalto non perfetto a velocità sostenuta si innesca qualche “saltellamento” di troppo. Cliccate qui per il test completo con la gallery.

Questo weekend su OmniMoto.it si è parlato tanto di motoraduni, perché in assenza di gare ed eventi sportivi, il prossimo weekend sarà dedicato ai più importanti appuntamenti estivi per i motociclisti italiani ed europei. A Misano Adriatico ci sarà il WDW 2016, raduno biennale dedicato unicamente alla passione per Ducati, mentre a Garmisch, in Germania, c'è il BMW Motorrad Days, dedicati alle moto del marchio bavarese. Senza marchio ma con tanta storia, anche l'edizione numero 40 del Motoraduno Stelvio International. Tutti questi eventi sono in programma dall'1 al 3 luglio.

Autore: Michele Lallai

Tag: Curiosità , moto


Top