dalla Home

Eventi

pubblicato il 28 giugno 2016

Dossier Goodwood Festival of Speed 2016

McLaren a Goodwood, una leggenda vissuta velocemente

Tutte le foto delle supercar inglesi, dalle Formula 1 fino alla 570GT, nel ricordo di James Hunt

McLaren a Goodwood, una leggenda vissuta velocemente
Galleria fotografica - McLaren a Goodwood, tutte le fotoGalleria fotografica - McLaren a Goodwood, tutte le foto
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 1
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 2
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 3
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 4
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 5
  • McLaren a Goodwood, tutte le foto - anteprima 6

La scuola è ormai finita, ma è già tempo di ripassi! Ecco lo spirito con cui ho affrontato una full immersion nel mondo McLaren al Goodwood Festival of Speed 2016, ospite del prestigioso marchio inglese che oltre a vantare un impressionante albo d'oro agonistico produce una serie così articolata di supercar e hypercar da impormi una rinfrescata generale. Non aspettatevi però un noioso e piatto ripasso sulla teoria, ma preparatevi invece a vedere da vicino, toccare con mano le affascinanti sportive inglesi, come ad esempio la nuova McLaren 570GT che ho avuto la fortuna di guidare in terra britannica. Se volete quindi fare anche voi un tuffo virtuale in tutto quello che riguarda McLaren, seguitemi e vi accompagnerò nella selva oscura - e fangosa - di Goodwood come un novello Virgilio delle super sportive provvisto di tantissime belle foto live.

570GT, l'ultima della stripe Sport Series

Come promesso parto proprio dalla McLaren 570GT, versione elegante e comoda in stile granturismo di cui trovate qui la prova su strada, una "supercar snob" che all'appellativo da viaggiatrice unisce sempre la cattiveria innata del suo motore V8 biturbo di 3.8 litri e 570 CV impossibile da non amare. Finiture di gran lusso e ambiente raffinato fanno il paio con le portiere con apertura a forbice sempre fantastiche, un comportamento stradale impeccabile sia a bassa velocità che ad andature superiori, insomma un mix esplosivo che giustifica i 200.500 euro di listino. E' proprio qui che faccio iniziare il mio ripasso, ricordando che la 570GT Coupé è la sorella più raffinata della 570S Coupé e come l'entry level 540C Coupé (164.500 euro) fa parte della famiglia McLaren Sports Series. Come saprete il nome di ogni modello riporta con un numero i CV di potenza, poi la configurazione e la carrozzeria e nel caso della serie "Sports" manca ancora all'appello la Spider che probabilmente arriverà a breve.

P1 GTR James Hunt, per i 40 anni del titolo mondiale

Salendo di potenza e prestazioni troviamo poi la Super Series della gamma McLaren, quella che include 650S Coupé, 650S Spider, 650S Can-Am Spider limited edition e le versioni a coda lunga 675LT Coupé e 675LT Spider, con prezzi fra i 238.700 e gli oltre 345.000 euro. Al top della produzione McLaren c'è poi la Ultimate Series che include le P1 e P1 GTR (non stradale), tutte già vendute grazie anche al fascino dei 916 e 1.000 CV. Se date un'occhiata alla gallery fotografica allegata potete vedere quasi tutte queste spettacolari supercar, con in più la McLaren 570S Sprint destinata alla pista che ha debuttato proprio a Goodwood nell'incredibile stand immerso nel verde. Lo spazio espositivo è dedicato ai 40 anni del titolo mondiale F1 di James Hunt sulla McLaren M23, con tanto di casco nero, giallo, blu e rosso del pilota inglese, una incredibile P1 GTR James Hunt con gli stessi colori guidata dal figlio Freddie Hunt e una serie di cimeli sportivi da brividi.

Dalla Formula 1 alla Can-Am, passando per l'endurance

Passeggiando nei paddock di Goodwood ho potuto toccare con mano e fotografare anche le gloriose McLaren F1 da corsa degli anni Novanta, compresa una rarissima F1 GTR "stradalizzata" da Lanzante Motorsport. Le stesse officine Lanzante esponevano anche il prototipo della P1 LM, versione estrema e stradale dell'ibrida da 1.000 CV che sarà prodotta in altri cinque esemplari, ma in autonomia rispetto a McLaren e secondo le richieste dei fortunati clienti. Spulciando la stessa valanga di foto potete ammirare poi la prima delle McLaren stradali, la M6GT by Trojan, varie monoposto come la MP4/2C di Alain Prost e quelle di Ayrton Senna, la strepitosa M8A Can-Am trionfatrice con Denny Hulme nel 1968, oltre a un ospite d'eccezione come Emerson Fittipaldi che nel 1974 ha vinto il primo titolo mondiale di Formula 1 della storia McLaren.

Autore:

Tag: Eventi , McLaren , auto inglesi , saloni dell'auto


Top