dalla Home

Novità

pubblicato il 24 giugno 2016

Dossier Goodwood Festival of Speed 2016

Mercedes-AMG GT R, 585 CV verdi di rabbia

La versione da corsa della 300SL Ali di Gabbiano non concede nulla all’eleganza, a partire dalla nuova vernice

Mercedes-AMG GT R, 585 CV verdi di rabbia
Galleria fotografica - Mercedes-AMG GT RGalleria fotografica - Mercedes-AMG GT R
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 1
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 2
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 3
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 4
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 5
  • Mercedes-AMG GT R - anteprima 6

La versione da corsa della 300SL Ali di Gabbiano è stata la prima vettura da competizione realizzata da Mercedes nel secondo dopo guerra, capace di aggiudicarsi un’impressionante serie di vittorie e piazzamenti. Una fra le sue caratteristiche è la vistosa griglia anteriore, dai listelli trasversali, che gli uomini della Stella hanno scelto come fonte di ispirazione per disegnare la AMG GT R, evoluzione in chiave sportiva della AMG GT: la coupé debutta nell'ambito del Festival della Velocità di Goodwood e arriverà a listino nel 2017. L’allestimento R introduce una lunga serie di novità alla parte tecnica e rende l’auto molto più indicata per l’utilizzo in pista, come testimonia l’utilizzo degli sportivissimi pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2: all’anteriore misurano 275/35 e sono montati su cerchi da 19 pollici, al posteriore misurano 325/30 e vestono cerchi da 20 pollici.

Fatta per andar veloce. Anche in pista

La Mercedes-AMG GT R adotta il motore V8 biturbo da 4.0 litri, lo stesso della GT S, ma in questo caso la potenza cresce fino a quota 585 CV (+ 75 CV) e la coppia raggiunge i 700 Nm (+100 Nm), assicurando così prestazioni di livello assoluto: la casa dichiara un tempo sullo 0-100 km/h pari a 3,6 secondi ed una velocità massima di 318 km/h. I tecnici sono intervenuti sull’impianto di sovralimentazione ed hanno incrementato la pressione a cui lavorano i due turbo (da 1,2 a 1,35 bar), rivisto l’impianto di scarico e modificato il volano bimassa. Queste migliorie, secondo quanto annunciato, rendono il V8 più prestazionale e ne migliorano la risposta ai comandi dell’acceleratore. Gli uomini della AMG hanno aggiornato il cambio automatico doppia frizione e gli hanno attribuito un comportamento più sportivo, accorciando la prima marcia e allungando la settima. Il conducente può selezionare le modalità d’utilizzo C (Comfort), S (Sport), S+ (Sport Plus) e I (Individual), in aggiunta all’opzione Race: il suo utilizzo è consigliato però quando si guida in pista. La modalità M è riservata invece a chi vuole adoperare il cambio in forma manuale.

Aerodinamica in funzione delle prestazioni

Il nuovo pacchetto aerodinamico migliora il raffreddamento degli organi meccanici e il comportamento dell’auto alle velocità più elevate. L’auto risulta più larga di 46 mm all’anteriore e di 57 mm in cosa, il nuovo labbro anteriore limita la tendenza del muso a puntare verso l’alto e il vistoso alettone posteriore fornisce all’auto maggior stabilità. L’intero pacchetto di novità aerodinamiche produce 155 chili in più alla massima velocità rispetto alla AMG GT, che allo stesso tempo oppone una maggiore resistenza all’avanzamento. Mercedes ha introdotto poi un componente mobile sotto la parte anteriore dell’auto, in fibra di carbonio, che si abbassa di 40 mm quando l’auto supera gli 80 km/h in modalità Race e varia la direzione in cui si dirigono i flussi dell’aria: la paratia (a controllo elettronico) scivola verso il basso e genera quello che viene definito effetto Venturi, ovvero il risucchio dell’aria verso un incavo al fine di aumentare la stabilità. Dietro il paraurti anteriore sono ricavate nuove appendici verticali, mobili anch’esse, che favoriscono lo scorrere dell’aria o migliorano il raffreddamento degli organi interni.

Quattro ruote sterzanti e Esp disattivabile

La GT R pesa 1.554 chili, 15 in meno della versione S. Altri 16,7 chili si possono tagliare scegliendo l’impianto frenante con dischi in materiale composito (optional), mentre è di serie l’albero di trasmissione in fibra di carbonio: pesa 13,8 chili e garantisce un risparmio del 40% rispetto al componente della GT S. Il contenimento dei pesi è stato possibile nonostante una lunga serie di novità tecniche, a partire dalle migliorie in termini di aerodinamica fino ad accorgimenti più radicali in materia di comportamento su strada: la Mercedes-AMG GT R introduce ad esempio il sistema di quattro ruote sterzanti, il sistema che varia il rapporto di sterzo in funzione della velocità percorsa e il differenziale posteriore a slittamento limitato, ora a controllo elettronico, capace secondo l’azienda di migliorare l’aderenza a terra nelle curve più impegnative. Il differenziale è montato in blocco con la trasmissione, dando così origine ad uno schema tecnico di tipo transaxle. Il controllo elettronico della stabilità si può escludere e il controllo di trazione è regolabile su nove livelli, l’ultimo dei quali concede molte libertà all’automobilista. Le sospensioni ricevono componentistica in alluminio forgiato.

In Sport+ e Race canta a pieni polmoni

Gli uomini del reparto AMG hanno introdotto sulla GT R anche i supporti di tipo dinamico per il motore e la trasmissione, che smorzano le vibrazioni (in maniera indipendente l’uno dall’altro) e non le trasferiscono agli altri organi meccanici: in questo modo l’auto risulta più confortevole anche su strada. L’impianto di scarico è realizzato parte in titanio, pesa 6 chili in meno rispetto a quello montato sulla GT S e offre due diversi timbri, legati ad una fra le quattro modalità di gestione del cambi: in Sport+ e Race l’auto emette sempre una tonalità più accattivante, leggermente smorzata in Comfort e Sport. Il sistema per la gestione dell’assetto consente invece di scegliere fra le opzioni Comfort, Sport e Sport+. Nell’abitacolo si trovano sedili rivestiti in pelle e microfibra e accenti di colore giallo, presenti nel quadro strumento e sulle cinture (optional). Debutta infine la vernice AMG green hell magno.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Mercedes-Benz , auto europee


Top