dalla Home

Eventi

pubblicato il 29 ottobre 2007

Si chiude la 48 Ore Volkswagen 2007

Da Vallelunga a Monza in 16 mila!

Si chiude la 48 Ore Volkswagen 2007
Galleria fotografica - 40 Ore VolkswagenGalleria fotografica - 40 Ore Volkswagen
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 1
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 2
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 3
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 4
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 5
  • 40 Ore Volkswagen - anteprima 6

Golf GTI Edition 30, Golf R32, Jetta 2.0 turbo, Passat 3.2... sono soltanto alcune delle Volkswagen che migliaia di "semplici" appassionati hanno potuto provare in pista sfruttando l'occasione del "La 48 Ore Volkswagen". Di che cosa si tratta? In cifre stiamo parlando di: 26 vetture in pista, 6 in paddock e 4 allestite per guidatori disabili; 100.000 chilometri totali percorsi; 780 pneumatici utilizzati; 130 serie di dischi e pastiglie sostituiti; 100 persone addette alla gestione degli eventi, tra cui 30 piloti professionisti della scuola di guida sicura Volkswagen, e 16 mila visitatori. Le kermesse, che ha preso il via il 5 maggio da Vallelunga (Roma), è passata poi per Pergusa (Enna), Misano (Rimini) e Adria (Rovigo), fino ad arrivare all'appuntamento conclusivo di ieri a Monza.

A fare da cornice all'evento, uno slogan piuttosto accattivante che descriveva la giornata come "l'occasione migliore per maltrattare la pista". E mentre si aspettava il proprio turno di prova, nei paddock ci si poteva distrarre con animazione e con l'esposizione di tutte le vetture della Casa tedesca. Non potevano di certo mancare novità come Nuova Touareg, Tiguan, Golf GT Sport e Golf Variant... Tra gli allestimenti, due aree chiamate "Pistino" e "Off-Road". Nella prima era stato ricavato un tracciato di qualche centinaia di metri, delimitato da coni stradali, che piloti professionisti percorrevano mandando in sbandata controllata la piccola Polo GTI e la coupe-cabriolet EOS, facendo divertire chi, di volta in volta, gli faceva da passeggero. La seconda area era invece attrezzata con dossi, bascule e rampe di notevole altezza, in grado di mettere in evidenza le doti fuoristradistiche e di potenza del Touareg.

Prima di entrare in pista al volante delle tedesche, un briefing tenuto dagli istruttori della Scuola di Guida Sicura Volkswagen mostrava la corretta posizione di guida e la dinamica di distribuzione dei pesi durante la guida, informazioni molto utili sia per la guida sportiva in pista che per la sicurezza in strada. Una volta in pista un istruttore per macchina correggeva gli eventuali errori di guida e suggeriva punti di staccata e di entrata in curva.

Da ricordare, oltre all'aumentata partecipazione rispetto al passato, il fatto che oggi ci sono stati corsi di guida sicura per disabili con mini competizione in pista.

Autore: Maurizio Besostri

Tag: Eventi , Volkswagen


Top