dalla Home

Attualità

pubblicato il 24 giugno 2016

Dossier Dieselgate, lo scandalo dopo il caso Volkswagen

Dieselgate, risarcimento fino a 7.000 dollari per cliente (negli USA)

Le agenzie anticipano quest'indiscrezione, ma la casa non conferma. Il piano verrà presentato il 28 giugno

Dieselgate, risarcimento fino a 7.000 dollari per cliente (negli USA)

Volkswagen sarebbe pronta a risarcire ogni cliente americano coinvolto nel Dieselgate fino a 7.000 dollari in contanti ovvero fino a circa 6.146 euro al cambio attuale. Non è una notiza ufficiale, ma l'indiscrezione che emerge oggi dalle agenzie e segue un'ipotesi già sentita ad aprile; il bonus di cui si parlava allora però (prima che l'accordo con gli USA venisse raggiunto) era di una cifra più bassa (4.400 euro di risarcimento per cliente). La cifra rientrerebbe nel piano da 10 miliardi di dollari che la casa tedesca starebbe per presentare per chiudere i contenziosi sullo scandalo Dieselgate. Come riportano France Presse e Bloomberg la data di confronto con le autorità statunitensi è il 28 giugno.

Ricordimao che le auto coinvolte nel Dieselgate statunitense sono quelle equipaggiate con il 2.0 TDI sotto inchiesta ovvero i modelli Volkswagen Golf, Jetta e Audi A3 immatricolati a partire dal 2009, per un totale di circa 500 mila unità. E poi ci sono quelli con il 3.0 V6 TDI e cioè Volkswagen Touareg, alcune Audi e Porsche Cayenne (circa 85mila auto). In Europa invece sta andando avanti l'operazione di richiamo avviata in Germania. In Italia ancora non si parla di rientri in officina, né tantomeno di bonus di risarcimento. Cliccate qui per sapre quali sono le auto convolte.

Autore:

Tag: Attualità , dall'estero


Top